VIDEO/ Dall’IIA all’Ipercoop, i lavoratori strappano una promessa a Di Maio: “Presto al Mise per rispondere alle vertenze”

22 giugno 2018

Antonella Marano – Il vicepremier e leader del M5s Luigi Di Maio è ritornato ad Avellino e, durante il suo lungo intervento al Cinema Partenio, non distoglie mai l’attenzione sul tema del lavoro e del precariato.

Mentre parla fissa un punto della platea, quello dove sono presenti i lavoratori dell’ex Irisbus e dell’Ipercoop. 

Due vertenze (purtroppo non sono le uniche) simbolo del dramma che sta vivendo ormai da troppo tempo la nostra provincia.

Le famiglie in affanno, i disoccupati, i poveri sono sempre più in aumento e, in silenzio e con grande dignità continuano a sfidare le difficoltà della vita.

Ma a tutto questo va dato un segnale concreto. Un cambio di rotta drastico. Questa la promessa di Di Maio ridare ossigeno alle famiglie italiane e riscrivere un futuro degno e stabile ai tanti lavoratori o giovani in cerca di una prospettiva concreta e duratura.

Di Maio al termine dell’incontro promosso dalla squadra di Vincenzo Ciampi in corsa, verso il ballottaggio, contro il centrosinistra rappresentato dal candidato sindaco Nello Pizza, ha voluto incontrare quei lavoratori e rassicurarli. Perché la loro vertenza avrà delle risposte.

“Sta per iniziare il countdown per gli ammortizzatori sociali previsto per fine anno. E’ giunto quindi il momento di accelerare i tempi per avere chiaro il futuro dell’azienda ex Irisbus.

Il ministro Di Maio ha promesso che farà il possibile per essere presente al prossimo incontro al Mise. Resto dell’idea che due stabilimenti fermi e ristrutturati per ripartire hanno bisogno di un intervento pubblico”.

Si legano ad una speranza anche i lavoratori dell’Ipercoop. Valentina D’Alessio, dipendente dell’ipermercato di via Pescatori sottolinea il dramma di questi quarantaquattro giorni di sciopero e di attese interminabili.

“L’azienda, in questa fase di trattativa, ha accettato la proposta di anticiparci uno stipendio. Almeno una boccata d’ossigeno è arrivata – precisa – insieme alla promessa strappata al ministro Di Maio di una convocazione al Ministero dello Sviluppo Economico della nostra vertenza”.

Tra le novità del momento, racconta D’Alessio “è che è stata ricontattata Az per un possibile rientro nella trattativa. A questo dovrebbe essere affiancato un privato proprio per dribblare il taglio delle risorse umane. Staremo a vedere. Intanto leghiamo le nostre speranze al prossimo vertice fissato per il 2 luglio”.


Commenti

  1. […] Proprio i lavoratori dell’ex Irisbus e dell’Ipercoop hanno avuto modo di confrontarsi con Di Maio al termine della manifestazione, svoltasi nel Teatro Partenio di Avellino. Le vertenze restano il simbolo del dramma che vive l’intera provincia irpina. Un territorio sofferente caratterizzato dalla precarietà e dalla chiusura di aziende un tempo fiore all’occhiello per l’economia avellinese. […]