VIDEO/ L’era Ciampi termina dopo 5 mesi: 23 consiglieri lo sfiduciano

24 novembre 2018

Marco Imbimbo – L’amministrazione Ciampi va a casa dopo appena 5 mesi. E’ questo il responso del Consiglio Comunale chiamato a discutere la mozione di sfiducia depositata trenta giorni fa da 19 consiglieri. Un numero, poi, cresciuto in Aula a cui si sono aggiunti altri 4 voti a favore. Alla fine risulteranno ben 23 i consiglieri, di varie espressioni politiche e civiche, che daranno il ben servito a Ciampi, al termine di una seduta lunga, piena di colpi di scena che stavano per arrivare.

A rispondere “favorevole” sono stati: Petitto, Nargi, Ambrosone, Montanile, La Verde, Capone, Festa, Maggio, Negrone, Pizza, Nicola Giordano, Bilotta, Pericolo, Verrengia, Gaeta, Luongo, Iandolo, Fruncillo, Cipriano, Marietta Giordano, Leonardo Festa, Arace, Preziosi.
Invece si sono detti contrari: Ciampi, Aquino, D’Aliasi, Ridente, D’Alessandro, Iacovacci.
Tre gli astenuti: Percopo, Morano e Laudonia.

Oggi si chiude dunque la consiliatura, ora arriverà un commissario prefettizio per “traghettare” il COmune di Avellino fino al voto di maggio. Sarà stesso il commissario a dover prendere la decisione sulle casse comunali dell’ente tra dissesto o pre-dissesto.