VIDEO E FOTO/ De Luca inaugura la Avellino-Rocchetta-Lioni: “Investimento non solo politico”

25 agosto 2017

Il treno storico tornerà a collegare la Puglia all’Irpinia. Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è salito stamane a bordo del mezzo insieme alla presidente del Consiglio Regionale, Rosetta D’Amelio, a Luigi Famiglietti, Enzo De Luca, Valentina Paris, Paolo Foti, Francesco Todisco, al direttore della Fondazione Fs, ing. Luigi Cantamessa, all’ad di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, ed ai sindaci altirpini.

L’inaugurazione è ricaduta proprio nella settimana dello Sponz Fest. Dopo anni, quindi, i treni ritorneranno a circolare lungo la Avellino-Rocchetta dalla Puglia fino a Lioni con la riapertura a scopo turistico della tratta ferroviaria.

L’ad di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti sottolinea il “significato profondo che lega il popolo altirpino alla Ferrovia. L’entusiasmo deve essere ripagato da una promessa, quella che la prossima Primavera il treno possa arrivare fino ad Avellino. La Regione ha permesso con il contributo di 20 milioni di riattivare la Ferrovia e dare la possibilità a questo territorio di fare quello che in altre Regioni d’Italia è stato fatto.”

Vincenzo De Luca, dalla stazione di Lioni, evidenzia l’impegno della Regione Campania: “Oggi è una giornata di festa e di commozione per ragioni storiche. Questa è stata una ferrovia voluta da Francesco De Sanctis, un grande meridionalista, una personalità eminente irpina. Dobbiamo essere all’altezza della sfida. Siamo impegnati in grandi programmi d’investimento: lavoreremo per avere una rete che collega il santuario di San Gerardo, un punto fermo del turismo religioso, dovremo fare l’elettrificazione della linea ferroviaria Avellino-Salerno per permettere agli avellinesi di raggiungere in poco tempo i treni dell’Alta Velocità a Salerno, completare la Lioni-Grottaminarda, far crescere attività economiche su questo asse ferroviario.

Non è più l’Irpinia di dieci anni fa – conclude De Luca – dobbiamo portare qui la banda larga e permettere alle aziende di investire avendo a disposizione i servizi adeguati. Si apre davvero, con questo evento simbolico, una nuova stagione per l’Irpinia: l’obiettivo è creare lavoro per un’intera generazione. Noi saremo all’altezza.”

“Oggi è stata inaugurata la riapertura di un tratto della ferrovia storica Avellino – Rocchetta Sant’Antonio – ha scritto su fb Francesco Todisco –  triapertura che è stata possibile grazie a un investimento della Regione di 20 milioni di euro. Una scelta che serve a valorizzare la funzione storico e turistica di questa ferrovia, ma non solo: questa scelta rafforza il ragionamento complessivo sui trasporti ferroviari in Irpinia. Dal completamento di questa tratta, passando per la stazione dell’alta capacità nella valle dell’Ufita, fino alla elettrificazione dell’Avellino-Salerno. È stato emozionante ascoltare l’intervento di Pietro Mitrione che ha combattuto, contro tanti scettici, questa battaglia. Oggi è stata una bella giornata per lui e per tutta l’Irpinia.”

Presente anche il sindaco di Montemarano, Beniamino Palmieri: “È stato un onore molto grande poter condividere il viaggio in treno da Calitri a Lioni insieme ai massimi rappresentanti istituzionali della Regione, della fondazione FS, dei deputati nazionali e dei colleghi Sindaci in una carrozza del 1903.”

 

 

 


Commenti

  1. […] dal palco allestito nei pressi della stazione di Lioni, si è commosso in occasione dell’inaugurazione della Ferrovia Avellino-Rocchetta ricordando il padre. De Luca, con la voce rotta dall’emozione, ha sottolineato come le radici […]