VIDEO/ Distretto Ato, D’Amelio: “Pd acchiappatutto non serve. Sanità? Ci aspettavamo dati negativi”

by 19 dicembre 2016

L’Agenas ha bocciato la sanità irpina ed in particolare l’Ospedale Moscati di Avellino. Secondo il rapporto “Programma nazionale esiti” dell’Agenzia nazionale della Sanità, l’ospedale avellinese è carente in due importanti parametri quali l’area clinica muscoloscheletrica, in particolare per la frattura del collo del femore, e l’area clinica cardiovascolare in particolare per by pass aortocoronarico, valvuloplastica, e scompenso.

Sul punto è intervenuta stamane il presidente del Consiglio Regionale, Rosetta D’Amelio:

“Sono dati che ci aspettavamo, esistono grandi problemi. C’è stato un non turn over nella Sanità, non siamo riusciti a mettere nuova linfa. Il presidente De Luca ha fatto una battaglia molto dura anche con i Commissari, persone di grandi qualità professionali ma arrivati a Napoli con la mentalità di chi ha fatto il direttore generale in Toscana. In Campania la situazione è ben diversa. Pensiamo ai laboratori: chiuderli significa creare in Campania un blocco di circa 3000 posti di lavoro. Io e Topo abbiamo fatto un emendamento nella finanziaria per cercare di fermare questo provvedimento. De Luca ha chiesto a gran voce di diventare Commissario della sanità nella nostra Regione anche per questo. Certo è che la Provincia di Avellino ha equilibri finanziari, non può essere trattata come Napoli. Bisogna definire le linee d’azione, Avellino con dovuti accorgimenti può diventare centro d’eccellenza nazionale.”

E sulle polemiche innescate in merito alla lista presentata per il Distretto idrico:

“Non si risolve un caso in base ad una dichiarazione. Sono stata durissima su quanto accaduto, avevo chiesto di gestire insieme i servizi pubblici. C’è bisogno dell’impegno di tutte le Forze politiche, non si è riuscito a fare una sintesi nella gestione già dall’inizio. Avevo raccomandato rispetto per gli alleati, mettere almeno un sindaco in una situazione eleggibile. Non è accaduto, è grave, va recuperato un rapporto con tutti. Il Pd acchiappatutto non serve. Da quello che capisco, la lista è stata stilata da due o tre sindaci che hanno commesso un grave errore. Non sono stata mai campanilista ma è evidente come l’equilibrio tra Avellino e Benevento non sia stato rispettato. Ncd? Non ho posto un rifiuto, ma non doveva essere capolista.”