VIDEO/ Contrabbando di sigarette, catturato in Grecia il capo di un’organizzazione

30 Luglio 2020

Nei giorni scorsi è giunto a Roma all’aeroporto di Fiumicino, proveniente da
Atene, F.S., arrestato il 27 febbraio dalla polizia
ellenica.
Il soggetto in questione risultava destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare
emessa dal GIP del Tribunale di Napoli nei suoi confronti e di altre 8 persone
appartenenti a un’organizzazione dedita al traffico internazionale di tabacchi
lavorati esteri dall’Est Europa verso l’Italia. In base alle risultanze delle
indagini eseguite dagli specialisti del G.I.C.O. della Guardia di Finanza di
Napoli, il predetto sodalizio criminale, responsabile del contrabbando di oltre
30 tonnellate di sigarette, farebbe proprio capo a F.S..
Il 24 febbraio 2020, nel corso dell’esecuzione della suddetta misura
cautelare, F.S. era risultato irreperibile.
Successive indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia
partenopea, hanno consentito di localizzarlo in territorio ellenico dove
lo stesso ha potuto contare su numerosi contatti sia nella città di Atene che nella città di Salonicco.
Sulla base delle investigazioni, la DDA di Napoli aveva emesso un mandato
di arresto europeo interessando la Divisione Sirene del Servizio per la
Cooperazione Internazionale di Polizia.
Dopo giorni di ricerche, sulla base di una proficua collaborazione con le
Autorità di polizia greche, è stata individuata l’abitazione in cui F.S. aveva trovato rifugio e, dopo una serie di appostamenti, è stato catturato.
Con la sua consegna alle Autorità italiane si può considerare conclusa
un’operazione anticontrabbando tra le più rilevanti degli ultimi tempi, che
dimostra l’efficacia degli strumenti di cooperazione giudiziaria e di polizia
nonostante la sempre maggiore proiezione transnazionale dei sodalizi
criminali impegnati in traffici illeciti.