VIDEO/ Consuntivo, Pizza: “Difficilmente lo voteremo. Presidenza del Consiglio? Non faremo nomi”

12 luglio 2018

Renato Spiniello – “Oggi è come il primo giorno di scuola, speriamo che l’anno consiliare alle porte sia foriero di cose buone per gli avellinesi e per l’amministrazione. Per ora non ho visto alcun passo da parte del sindaco Ciampi, al momento siamo fermi quindi per giudicare dobbiamo aspettare che accada qualcosa”. Così lo sconfitto del turno di ballottaggio del 24 giugno, Nello Pizza, alla convalida degli eletti tra le fila dei banchi di Palazzo di Città.

Assenti per la cerimonia tutti gli eletti della lista griffata Partito Democratico, mentre in rappresentanza del centrosinistra c’erano Gianluca Festa con tutto il suo gruppo, gli esponenti di “Insieme Protagonisti” (Gianluca Gaeta e Stefano Luongo), Ettore Iacovacci, Adriana Percopo, Alberto Bilotta e Modestino Verrengia.

A tenere banco tra le fila della coalizione capeggiata da Pizza alle scorse elezioni è la questione Presidente del Consiglio, anche se il penalista ha svelato: “Non daremo nessuna indicazione all’Aula. Aspettiamo un segnale da Ciampi rispetto a questa situazione, anche perché toccherà a lui farsi carico del funzionamento della macchina amministrativa e del civico consesso”.

L’avvocato si esprime anche sulle fratture interne alla coalizione e sulla possibilità dell’appoggio, da parte di qualche consigliere, al Governo Ciampi: “Potrebbe accadere come non accadere, le maggioranze e le minoranze sono volubili. Di sicuro spero che nessuno stia pensando di dimettersi in blocco per far saltare la consiliatura, sarebbe irrispettoso nei confronti della città. Votare il Consuntivo 2017 – conclude Pizza – è un atto politico, lo farà chi si assumerà l’onere di garantire la continuità amministrativa. Io ancora non l’ho studiato, valuterò appena avrò le idee chiare. Credo comunque che la gran parte del centrosinistra non lo voterà, molti di loro erano già contrari l’anno scorso”.