VIDEO/ Clinica Montevergine, Profiti: “Ingresso di due grandi gruppi per investire nella ricerca”

12 febbraio 2016

Al via il nuovo corso della clinica Montevergine di Mercogliano. Stamane presso il circolo della stampa di Avellino, il nuovo presidente del polo cardiologico di eccellenza, il Professor Giuseppe Profiti, ex manager del Bambin Gesù, ha incontrato la stampa a partire dalle ore 10.30.

Alla conferenza stampa ha partecipato anche l’amministratore delegato di Montevergine spa, il dottore Vincenzo De Luca. Nel corso dell’incontro con i giornalisti sono stati illustrati i nuovi obiettivi del management della clinica irpina, che punta a diventare Istituto di Ricerca Scientifica e centro di riferimento per l’Alta Specialità del Cuore.

“Tutte le famiglie irpine, fino al mio insediamento, hanno portato questa clinica all’eccellenza a livello nazionale – ha dichiarato Profiti – il merito è di chi, con ruoli diversi, l’ha pensata, gestita e amministrata.  La sanità di oggi ci presenta uno scenario diverso, c’è bisogno di importanti investimenti che presuppongono la crescita del ruolo della struttura. Urge ricavare un posizionamento all’interno di una rete più ampia in collegamento con altri gruppi, intavolare una progettualità per regolare l’afflusso di pazienti che vanno verso altre regioni.

Due dei più grandi gruppi in ambito sanitario, particolarmente forti nel campo della ricerca e dell’assistenza cardiologica e neurologica, Villa Maria e Neuromed, entrano a far parte del progetto per generare un fenomeno diverso: non depredare ma effettuare investimenti in ricerca abbinati ad attività assistenziali.”

“Puntare alla ricerca significa dare una risposta anche alla forza lavoro – conclude Profiti – ciò che produciamo è fattore umano all’80% e va accudito e fatto crescere. Occuparsi del capitale umano più prezioso e ad elevata scolarizzazione significa creare occasioni per i cervelli formatisi in giro per il mondo affinché abbiano la possibilità di tornare”.