VIDEO/ Cabezas, presentazione a metà. Taccone: “Manca il permesso di soggiorno”

17 gennaio 2018

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – “Bryan Cabezas non ha ottenuto ancora il permesso di soggiorno e quindi non ha ancora firmato”. E’ la premessa fondamentale di Walter Taccone alla presentazione a metà del fantasista arrivato in prestito dall’Atalanta, che in virtù dei passaggi burocratici non ancora espletati non può essere di fatto ufficializzato.

“Ma Bryan è stato così gentile a venire da noi – ha sottolineato il presidente mettendo l’accento sulla volontà del calciatore di sposare il progetto biancoverde – non conosciamo i tempi per il permesso di soggiorno, contiamo di poterlo tesserare quanto prima”. E senza ufficialità si pone il problema dell’allenamento. “E’ una questione che affronteremo nelle prossime ore – ha spiegato l’agente Simone Tanganelli – non dipende dall’Avellino ma è l’Atalanta che decide in tal senso”. Non è escluso che il calciatore torni a Bergamo per allenarsi con i nerazzurri.

Intanto però Bryan Cabezas ha esternato le sue prime sensazioni in conferenza stampa. “Ringrazio l’Avellino e l’Atalanta – ha dichiarato il talento sfornato in Ecuador dall’Independiente del Valle – ci tenevo a presentarmi, sono contento di essere qui e convinto di far bene. Per un sudamericano venire a giocare in Europa è un’ambizione”. “Ho parlato con Novellino ieri sera quando sono arrivato – ha aggiunto – fisicamente sto bene, ho avuto soltanto una contrattura muscolare che ho risolto”.

“Ha fatto molto bene in Ecuador – ha rimarcato il suo procuratore – l’Independiente del Valle ha venduto quattro-cinque elementi dopo la finale di Libertadores ma lui è stato l’unico a venire in Europa. Ha lasciato la Grecia per problemi di gestione interna al Panathinaikos – ha spiegato – in più la compagna è al settimo mese di gravidanza che in Grecia avrebbe portato avanti a fatica”.

Infine la conferma dell’interesse di un altro Independiente, quello illustre con sede ad Avellaneda in Argentina. “C’è ancora un fortissimo interesse da parte loro, mi chiamano continuamente – ha ammesso Simone Tanganelli – hanno insistito, Bryan è orgoglioso dell’interesse di un top club sudamericano e ciò avvalora la nostra presenza qui. Riteniamo l’Avellino importante quanto l’Independiente per il processo di crescita di Bryan. La nostra priorità è l’Avellino, ma se il discorso del permesso di soggiorno di complica siamo contenti che ci cercano altre squadre”. Parole che lasciano aperte altre porte per il futuro di Bryan Cabezas.

E’ corsa contro il tempo quindi per l’ottenimento del permesso di soggiorno. Bryan Cabezas è arrivato in tutta fretta ad Avellino ma non potrà ancora giocare in campionato né tantomeno allenarsi per un mero fatto regolamentare e assicurativo. E la strada, a quanto pare, è leggermente tortuosa.

Guarda il video

Tutti gli approfondimenti di calciomercato alle 21 nel corso di Mixed Zone Speciale Mercato in diretta streaming sulla nostra homepage e in diretta Facebook sulle fanpage Irpinianews e Mixed Zone Irpinianews e nel gruppo ufficiale Mixed Zone Irpinianews con ampio spazio ai vostri commenti live.