VIDEO / Bando da 25 milioni, De Luca: “A marzo i soldi devono arrivare nelle tasche di commercianti, ambulanti e artigiani”

17 gennaio 2020

Alfredo Picariello – “A marzo voglio che i soldi arrivino nelle tasche di commercianti, artigiani e ambulanti”. Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, prosegue il suo “tour” nelle province campane per presentare il bando che mette a disposizione delle categorie suddette ben 25 milioni di euro. Dopo la Camera di Commercio di Napoli ieri, nel pomeriggio di oggi è la volta di quella di Avellino.

“Per la prima volta facciamo un bando anche per gli ambulanti – sottolinea il Governatore -. per migliorare la loro condizione di lavoro e per ammodernare le loro aziende. Il commercio ha risentito in modo particolare di un periodo di crisi durato 10 anni, era doveroso fare qualcosa. Sono comunque attività imprenditoriali che garantiscono un numero straordinario di occupati. Faremo ovviamente la corsa per non perdere tempo, bisogna semplificare il bando, bastano due pagine e non un enciclopedia. E’ una misura molto utile”.

“Faremo uno sforzo – prosegue – anche per dare vita ad un secondo bando, in modo tale che chi resta fuori adesso, può nuovamente concorrere. Daremo dunque vita ad un’altra stagione di contributi, ma sempre mantenendo gli equilibri di bilancio, perché non voglio fare debiti come hanno fatto le amministrazioni precedenti. Pensate che ogni anno paghiamo 800 milioni di rate di mutuo per far fronte ai debiti che ci sono stati lasciati. Con questi soldi, avremmo potuto fare bandi a iosa”.

“In Campania – dice ancora De Luca – ci sono 350mila commercianti, è ovvio che non arriveremo a tutti. Stiamo per portare in Consiglio regionale la legge sul commercio e sugli ambulanti, stiamo cercando di appostare altre risorse per gli ambulanti. La cosa certa è che dobbiamo superare ogni limite di burocratizzazione dell’ente, per questo stiamo facendo e faremo ogni tipo di sforzo utile”.


Commenti

  1. […] – Quando arriva, la “calca” è inevitabile. Oltre ai bandi su commercianti, artigiani e ambulanti, tiene ovviamente banco la questione politica, in particolare […]