VIDEO/ Balletto Gesualdo-Comune, Cipriano in Consiglio prende la fiducia di Foti

22 marzo 2016

Si è riunito a Palazzo di Città il Consiglio Comunale per la seconda seduta monotematica sulle Partecipate con l’audizione del Presidente dell’Istituzione Teatro Carlo Gesualdo Luca Cipriano.

Prima dell’avvio dei lavori, su invito del Sindaco Paolo Foti, l’aula ha osservato un minuto di raccoglimento per le vittime italiane del disastro del bus in Spagna.

Ha preso la parola l’Assessore alle Partecipate che ha ribadito il sostegno dell’Amministrazione Foti – nonostante le difficoltà di bilancio – verso l’Istituzione Teatro che, come ha sottolineato Iannaccone, “rappresenta un vanto per la nostra comunità”.

A seguire la lunga relazione, supportata anche da slide, del presidente Luca Cipriano sull’attività e sui bilanci degli ultimi cinque del Teatro Comunale, ovvero gli anni della sua gestione.

“Nessun gestione allegra del Teatro – ha dichiarato – nonostante le problematiche relative al cantiere di Piazza Castello, per cui l’Istituzione ha richiesto (senza esito alcuno) l’intervento del Comune onde garantire le condizioni minime indispensabili al regolare carico/scarico in teatro dei materiali di scena. Costretti a reperire fondi straordinari da bilanci degli anni passati – importi che ammonterebbe a oltre 42mila euro – La richiesta è quella di provvedere al rimborso di tali fondi, a questo si aggiunge il ritardo dell’erogazione di circa 70mila euro del Settore Cultura e ancora il ritardo accumulato dalla Regione Campania per il trasferimento dei contributi assegnati e accertati per euro 450.612.24, ai quali si deve aggiungere il contributo regionale 2015 ancora da accertare per circa 250mila euro, per un totale di crediti pari ad oltre 700mila euro.”

Questa la situazione esposta in Consiglio Comune, che metterebbe a serio rischio la cassa del Teatro Carlo Gesualdo.

“Il Gesualdo non è di Luca Cipriano né di nessuno di voi seduti in quest’aula. Il teatro è un bene superiore alle nostre storie, alle nostre esperienze politiche, ai nostri destini” ha concluso il presidente.

La risposta del Comune. Maggioranza divisa sul tema, non si è riuscito a trovare una soluzione. Unione trovata soltanto per affermare il valore culturale dell’Istituzione Teatro. Le criticità, come è evidente, sono tante e il caso sembra prendere sempre più forma politica.

Enza Ambrosone: “Ci assumeremo le nostre responsabilità, tra Teatro e Comune un vero e proprio balletto, quindi qualcosa non va. Non mi interessano le persone ed i loro percorsi politici, ma voglio avere un Teatro che funzioni.”

Giancarlo Giordano: “Città e Teatro si stanno separando, buttare in politica il Gesualdo significa farlo appassire e immiserire. Sindaco, se lei non ha più fiducia in Cipriano lo mandi via”.

Paolo Foti: “Fiducia in Cipriano, la politica non c’entra nulla”.


Latests News

Avellino-Vis Artena, le pagelle di Irpinianews

di Claudio De Vito – L’Avellino ritrova la retta via trascinato

18 novembre 2018

LIVE/ GrissinBon Reggio Emilia-Sidigas Avellino 22-51 al 20′

Renato Spiniello – Dopo i buoni risultati raccolti nell’ultimo periodo,

18 novembre 2018