VIDEO/ Avellino sempre più inquinata, ecco la nube tossica vista dal drone. Franco Mazza: “Altro che blocco del traffico”

2 novembre 2018

Avellino sempre più inquinata, ecco la nube tossica vista dal drone. Franco Mazza: “Altro che blocco del traffico, si devono limitare drasticamente le emissioni nocive delle industrie”.

Il cielo è sempre più grigio su Avellino: ecco la nube tossica che quotidianamente inquina il capoluogo e il suo hinterland. Gli scarichi industriali fuoriescono dalle ciminiere e avvolgono tutto ciò che li circonda. Dalle immagini riprese dal drone si vede l’impressionante ammasso di smog che si addensa su Avellino e zone limitrofe.

Il comune ha limitato il traffico veicolare ma nessun provvedimento è stato preso per diminuire l’inquinamento provocato dalle industrie. E i cittadini Avellinesi, quelli della valle del sabato respirano veleni, particelle inquinanti e dannosissime per la salute. Impressionante vedere il “fumo” delle ciminiere che “inonda” valli, colline, terreni coltivati e abitazioni. Dalla zona industriale di Pianodardine una coltre di polveri sottili si riversa sull’Irpinia.

Anche Legambiente boccia il capoluogo relegandolo al 76° posto in Italia nel rapporto “ecosistema urbano”.

Abbiamo intervistato il dottore Franco Mazza, presidente dell’associazione “Salviamo la Valle del Sabato” che ci ha spiegato nei particolari la preoccupante situazione ambientale di Avellino.