VIDEO/ Festa e l’amianto sulle case di Quattrograne: “Qualche assessore pensa che siamo baccalà”

27 aprile 2016

C’è qualche assessore pinocchio che, con un colpo di ascella, pensa che i consiglieri comunali di Avellino siano dei baccalà. Il Comune ha presentato un progetto finanziabile ma non finanziato per rimuovere l’amianto dai tetti delle case di Avellino ma il nodo da porre è capire se e quando arriveranno quei soldi. Io, preferisco operare subito piuttosto che aspettare cinque anni”.

Non le manda a dire Gianluca Festa, presidente della IV Commissione Lavori Pubblici e Periferie al Comune di Avellino, stamane intervenuto in conferenza stampa a Palazzo di Città per illustrare con i colleghi di commissione Giuseppe Negrone e Domenico Palumbo la mozione tesa alla rimozione dei pannelli di eternit sugli edifici di Contrada Quattrograne Est.

Con il leader di Davvero, presenti in sala stampa anche Antonio Genovese e Francesca Medugno.

“In capo a noi consiglieri comunali – dice Festa – c’è la responsabilità di garantire l’incolumità dei nostri concittadini. Settantadue famiglie residenti a Quattrograne vivono ancora con l’amianto sui tetti. E’ impensabile che questa amministrazione, per noi già arrivata al capolinea, badi solamente ai marciapiedi del centro cittadino trascurando le periferie. Questa commissione è quella che ha portato più proposte dell’Amministrazione stessa, più argomenti di quanti sindaco e Giunta abbiamo mai fatto in tre anni. La realtà è che Avellino non ha un sindaco”.

Festa continua: “Questa amministrazione ha il dovere di fissate delle priorità che oggi si traducono nel togliere l’amianto dalla testa delle persone. Non è una mia battaglia, è una battaglia di tutto il Comune. Porteremo perciò questa mozione in Consiglio e, probabilmente, qualcuno della maggioranza dovrà poi rendere conto ai suoi elettori il fatto di aver votato ‘no’ alla rimozione dell’eternit a Quattrograne“.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.