VIDEO – SALA STAMPA / Tesser sconsolato: “Non capisco perché smettiamo di giocare”

21 marzo 2016

Dal Partenio-Lombardi – Sconsolato e deluso. Attilio Tesser si presenta in sala stampa molto provato a livello emotivo dopo lo 0-2 senza appello subito al Partenio-Lombardi contro la sua ex Ternana.

Il tecnico biancoverde vorrebbe aggrapparsi al rigore fallito da Castaldo per spiegare la sconfitta ma preferisce virare altrove. “E’ una questione di prestazione – ha evidenziato – facciamo bene nella prima parte e poi prendiamo il gol che compromette la partita e ci porta a giocare con palle lunghe”.

“Abbiamo creato tante occasioni nel primo tempo – ha aggiunto – alla prima palla gol avversaria siamo andati in paura come spesso accade. Non si possono ripetere sistematicamente gli stessi errori. Sinceramente non capisco perché smettiamo di giocare a calcio visto che lo abbiamo fatto bene nel primo tempo. E’ un risultato che fa male alla classifica”.

Ma anche al morale del gruppo che non riesce ad acquisire continuità in casa. “C’è il grande rammarico di non riuscire a fare risultato davanti ai nostri tifosi – ha confessato Tesser – meritano un rendimento soddisfacente da parte nostra. Mancano sette punti alla salvezza, non mi sono mai illuso. Sono abituato a volare basso”.

La difesa biancoverde ancora in bambola: “Non sono io ad andare in campo, potete obiettarmi di essere responsabile di mancanza di carattere da parte del gruppo ma il resto no. E devo dire che ad Ascoli il carattere c’è stato”.