VIDEO / Avellino Calcio – Taccone raggiante: “Se tutto va bene, nuovo stadio in tre anni”

18 marzo 2016

“Il rapporto tra l’Avellino e l’amministrazione comunale è stato sempre idilliaco”. E’ la prima battuta a margine dell’incontro sul tema stadio da parte di Walter Taccone che tende a stemperare la tensione le parti. Il patron biancoverde ha il volto disteso, segno che il confronto con capo della Lega cadetta Andrea Abodi e il sindaco Paolo Foti ed i suoi rappresentanti ha sortito gli effetti sperati.

“L’Avellino presenterà gli ultimi pezzi del mosaico precedente, spero che il Comune possa darci il suo parere in tempi rapidi” ha poi commentato Taccone carico di aspettative e convinto che questa sia stata davvero la volta buona per spiccare il volo verso la realizzazione del nuovo impianto. “Quanto ci vorrà per vedere il nuovo stadio? Credo anche tre anni se si avvierà l’iter procedimentale in tempi ristretti” ha spiegato.

Non sorgerà in ogni caso uno stadio di proprietà. “Una parte delle opere da realizzare saranno di proprietà dell’Avellino, come ad esempio la foresteria – ha precisato – spero che il Comune possa accettare la mia idea di una concessione di cinquant’anni che consentirebbe a noi e agli investitori di ammortizzare la spesa elevata. Stiamo costruendo una società di progetto per finanziare l’opera, ci sono diverse persone interessate”.

La presenza di Abodi non si è rivelata decisiva ma, come nelle attese di Taccone, ha dato linfa vitale alle manovre per la realizzazione del sogno. “I nostri amministratori hanno potuto ascoltare il presidente di Lega in merito a quello che si sta facendo altrove e ciò non può far altro che veicolare la loro decisione in maniera ottimale” ha garantito il presidente dell’Avellino.

LEGGI ANCHE: