VIDEO/ Taccone tuona: “Chi parla di scommesse sul derby vuole il male dell’Avellino”

18 ottobre 2017

Montoro, Claudio De Vito – “Chi dice in giro che ci sono state scommesse anomale su Avellino-Salernitana vuole il male dell’Avellino”. Walter Taccone parla per la prima volta dopo la cocente delusione del derby e lo fa alzando la voce in replica alle illazioni piovutegli addosso da più parti nell’ambiente biancoverde.

“Non vorrei nemmeno replicare a millantatori e maleducati – ha tuonato il numero uno del sodalizio irpino – è una pazzia sconsiderata, queste persone non hanno prove e queste polemiche mi danno fastidio. Per tre giorni – ha aggiunto non ho parlato di calcio con la mente assorta in pensieri legati a questa partita”.

E’ ancora forte l’amarezza mista a rabbia convogliata nello sfogo a margine dell’inaugurazione del club “I Briganti di Montoro” con oltre un centinaio di tifosi a tributare calore e passione, utili a ricucire almeno in parte lo strappo tra squadra e tifosi dopo l’harakiri di domenica.

“E’ questa l’atmosfera che vorrei sempre trovare a prescindere dai risultati – ha affermato Walter Taccone – qui c’è un pubblico straordinario che ci è vicino in un momento di difficoltà personale e del mio staff. Questa sconfitta rimarrà nella storia dell’Avellino per come è maturata ma non addebito colpe a nessuno. Evidentemente la troppa sicurezza ci ha spinto a difenderci ma noi siamo costruiti per attaccare. Abbiamo avuto paura di vincere e probabilmente non siamo da primato. Minala? Avrebbe meritato una sanzione esemplare”.