VIDEO/ Avellino Calcio – Derby, la ricetta di Novellino: “Il cuore oltre la tattica”

14 ottobre 2017

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Al derby ci vuole il cuore, soprattutto quello oltre la tattica e le caratteristiche tecniche. Perché “è una gara paticolare” spiega Walter Novellino alla vigilia del match con la Salernitana che si giocherà davanti a diecimila spettatori. Pienone al Partenio-Lombardi per il pieno di punti: l’Avellino vuol ripartire dal derby per issarsi in una classifica schiacciata.

“C’è tutta la volontà di giocare una grande partita – sottolinea il tecnico biancoverde – siamo consapevoli di tutto il clima che c’è attorno. Siamo contenti che i tifosi siano venuti all’allenamento e vogliamo regalargli una grossa soddisfazione”.

“Servirà il cuore – rilancia Walter Novellino – sappiamo di affrontare una Salernitana ben organizzata con elementi che possono metterci in difficoltà ma dobbiamo pensare a noi. Abbiamo qualche problemino – confessa – devo verificare alcuni uomini, ma al di là di questo chi scenderà in campo darà tutto. La tattica arriva fino ad un certo punto, poi c’è qualcos’altro”.

I problemini di formazione hanno dei nomi, Francesco Di Tacchio e Simone Rizzato leggermente affaticati. Ma Walter Novellino ricorda che “quando ero affaticato, la domenica dopo facevo gol” per spronare i suoi acciaccati. Due elementi irrinunciabili per gli equilibri dell’Avellino e che alla fine dovrebbero scendere in campo. Out invece Leonardo Morosini con Luigi Castaldo favorito su Raul Asencio per la sua sostituzione. Possibile chance per Richard Lasik al posto di Salvatore Molina.

E poi c’è Erik Gliha, il terzino sloveno classe ’97 arrivato nella delicata settimana del derby che non potrà giocare per il tesseramento non ancora avvenuto. “Per la verità non ho avuto tempo di soffermarmi sulle sue caratteristiche – ammette Walter Novellino – ho dovuto pensare alla Salernitana. Il ragazzo però ha un buon piede, certo è giovane e deve ambientarsi”.