VIDEO/ Montella abbraccia l’Avellino. Asencio: “A Frosinone senza paura”

14 novembre 2017

I calciatori dell’Avellino a Montella

Montella, Claudio De Vito – Festa grande nel cuore dell’Alta Irpinia per i calciatori dell’Avellino accolti a Montella per l’inaugurazione della nuova sede dell’Avellino Club “Adriano Lombardi”.

Entusiasmo alle stelle nel comune montellese per l’arrivo di una delegazione di atleti biancoverdi capitanati da Angelo D’Angelo e scortati dalla responsabile marketing Pina Moscaritolo e dal dirigente accompagnatore Raffaele Biancolino. Presente anche Franco Iannuzzi in rappresentanza della Curva Sud, sempre vicina ad eventi che consolidano il legame tra le varie cellule del tifo biancoverde sparse in tutta la provincia.

Tra i calciatori presenti Raul Asencio, travolto dal calore dei più giovani. “Fa piacere sapere che ci sono tanti tifosi che ti seguono anche se lontani da Avellino – ha affermato l’attaccante di proprietà del Genoa – speriamo ci seguano anche a Frosinone per la spinta di cui abbiamo bisogno, è bellissimo trovarsi in un ambiente così per me che vengo dal campionato Primavera”.

Raul Asencio firma il logo dell’U.S. Avellino a Montella

Difficile ma non impossibile la missione del “Benito Stirpe”. “Il Frosinone è forte ma noi non dobbiamo mollare – ha ammonito Raul Asencio – abbiamo tutte le potenzialità per mettere in difficoltà il nostro avversario ma tutte le squadre in generale. Con questo nuovo modulo – ha aggiunto – possiamo far male a chiunque”.

“E’ stanco” aveva riferito sul suo conto Walter Novellino prima della gara con la Virtus Entella. Raul Asencio non ha smentito il suo allenatore ma allo stesso tempo ha rilanciato: “Mi sento bene, magari ho avuto un po’ di stanchezza dopo tre partite di seguito con il turno infrasettimanale, cerco comunque di essere sempre al 100%”. E sul ruolo di seconda punta ha confessato: “Non è proprio il mio ruolo ma l’ho già ricoperto in altre stagioni, qualcuno si aspetta più gol ma partendo più dietro è difficile”.