VIDEO/ Abusi sui minori, allarme dal Moscati: “Casi in aumento in Irpinia”

2 aprile 2019

Marco Grasso – Crescono i casi di maltrattamenti e abusi sui minori. E’ allarme rosso anche in provincia di Avellino. “Il fenomeno – spiega il Direttore del Dipartimento Materno Infantile del Moscati Antonio Vitale – è ancora sotto traccia, perchè, nonostante i continui appelli alla collaborazione, c’è ancora tanta reticenza a denunciare certi episodi di violenza, soprattutto tra le mura domestiche”.

“Maltrattamento e abuso sui minori” è il tema della giornata di confronto e orientamento organizzata dal Moscati. Ai lavori, aperti dai saluti del direttore generale Angelo Percopo e del direttore sanitario Maria Concetta Conte, hanno preso parte anche l’assessore regionale alle Politiche Sociali Lucia Fortini e il Procuratore del Tribunale dei Minori di Napoli Maria de Luzenberger.

La Fortini ha rilanciato l’impegno della Regione Campania che ha di recente costituito un tavolo tecnico, presieduto dallo stesso assessore, per la prevenzione e il contrasto del fenomeno di abusi e maltrattamenti sui minori in Campania con l’obiettivo di aumentare le conoscenze relative ai tipi di abuso, al loro numero e alle condizioni di rischio, promuovere la ricerca clinica e scientifica nel campo delle metodologie d’intervento, identificare le aree di rischio, rilevare i bisogni e verificare la rispondenza tra i bisogni e i servizi offerti.

Il tavolo tecnico svolgerà funzioni di supporto all’Amministrazione regionale e alle Amministrazioni locali nelle funzioni di programmazione e verifica dei servizi ed interventi di rispettiva competenza, creando modalità di confronto e di raccordo fra gli enti, le istituzioni e le organizzazioni coinvolte, al fine di garantire un sistema integrato di interventi e servizi.

Massima attenzione anche alla diffusione dell’informazione e della conoscenza del fenomeno, nonché della legislazione in materia attraverso la realizzazione di iniziative specifiche e campagne di sensibilizzazione.

“I minori vanno ascoltati sempre, e mai sottovalutati”, rincara la dose Vitale. “Quando manifestano un disagio c’è sempre qualcosa di vero da scoprire, da tirare fuori, anche in assenza di un riscontro organico. Credo che la prevenzione si faccia soprattutto in questo modo, prestando grande attenzione alle loro parole e ai loro comportamenti”.

Difficile quantificare il fenomeno. I dati sono sicuramente in crescita, anche in una provincia relativamente tranquilla come la nostra. “La nostra struttura – aggiunge Vitale – registra sempre più ricoveri di minori. E’ un dato che deve farci riflettere e spingerci a fare qualcosa in più, tutti insieme”.