VIDEO/ 80 anni dei Vigili del Fuoco, Avellino capitale dei festeggiamenti: “Doveroso partire da qui”

30 marzo 2019

Renato Spiniello – “Un grande orgoglio ospitare, qui ad Avellino, la prima tappa delle celebrazioni itineranti in onore degli 80 anni dalla fondazione del corpo dei Vigili del Fuoco. Sono state selezionate città o zone dove, a causa di disastrosi eventi naturali o antropici, c’è stato un intervento massiccio da parte nostra e l’Irpinia, a causa del sisma del 1980, non poteva non far parte di questa lista”.

Esprime orgoglio ed emozione la Comandante provinciale dei caschi rossi irpini Rosa D’Eliseo nell’ospitare al teatro “Carlo Gesualdo” le tante autorità civili e militari accorse ad assistere al concerto della Banda musicale nazionale dei Vigili del Fuoco.

De Jesu e Cantelmo

In prima fila nel Massimo cittadino ci sono il capo del Corpo nazionale Fabio Dattilo, il capo dipartimento Salvatore Mulas, il Capo di Gabinetto del Ministero dell’Interno Matteo Piantedosi, i Sottosegretari all’Interno Carlo Sibilia e Stefano Candiani, il Prefetto Maria Tirone, il Commissario Straordinario Giuseppe Priolo, la Presidente del Consiglio regionale Rosa D’Amelio, il Procuratore Rosario Cantelmo, il Presidente della Provincia Domenico Biancardi, i parlamentari Ugo Grassi e Maria Pallini, il Questore di Napoli Antonio De Jesu, il suo omologo di Avellino Luigi Botte e i vertici di Finanza e Carabinieri Gennaro Ottaiano e Massimo Cagnazzo.

“Doveroso partire in queste celebrazioni da Avellino – ricorda il capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Fabio Dattilo – qui nel 1980 abbiamo prestato soccorso e si è creata una grande empatia con questa popolazione, a cui abbiamo voluto portare un momento di serenità regalandole il concerto della nostra banda. Il nostro lavoro è così amato dai cittadini perché, oltre al soccorso tecnico, stando vicino alle persone si crea sempre una componente umana”.