Vertenza Whirlpool, rinviato il sit-in in Prefettura

Vertenza Whirlpool, rinviato il sit-in in Prefettura

20 giugno 2019

E’ stato rinviato al 25 giugno il sit-in davanti alla Prefettura di Avellino delle sigle sindacali confederali pronte a manifestare per la vertenza Whirlpool, che rischia di avere ripercussioni anche in Irpinia.

Alla base del rinvio, lo spostamento del vertice al Ministero per lo Sviluppo Economico inizialmente previsto domani. Il tavolo di crisi a Roma si terrà il 25 giugno.

Così martedì alle 10.30 i dipendenti della Scame Mediterranea e della Pasell srl Cellubock si ritroveranno in presidio in Corso Vittorio Emanuele.

“Tali aziende – ricordano i sindacati – rappresentano l’indotto Whirlpool e ricadono nei comuni di Montoro, Forino e Sant’Angelo dei Lombardi –  i lavoratori direttamente coinvolti sono 160. Al fine di evitare possibili licenziamenti e a seguito della richiesta CGIL CISL UIL provinciali confederali, chiediamo la possibilità di incontrare il Prefetto anche per consegnare la richiesta inviata al MISE per istituire un tavolo specifico per l’indotto Whirlpool, affinché sua eccellenza si possa fare carico di tale istanza presso il Ministero”.