Vertenza Whirlpool, il sindacato chiama i sindaci irpini

Vertenza Whirlpool, il sindacato chiama i sindaci irpini

7 giugno 2019

La vertenza Whirlpool travolge l’Irpinia ed in particolare i Comuni di Montoro, Forino e Sant’Angelo dei Lombardi con le aziende Pasell (60% produzione Whirlpool), Cellublok ( 70% produzione) e Scame Mediterranea ( 100% produzione Whirlpool). I lavoratori direttamente coinvolti sono 160: un numero impressionante visto il continuo spopolamento di uomini ed aziende a cui stiamo assistendo da anni nel nostro territorio.

La Filctem Cgil, Femca Cisl e la Uiltec Uil immediatamente si sono attivate creando un filo diretto con i lavoratori e le lavoratrici della Whirlpool Napoli: in questa delicata vertenza le maestranze irpine devono essere considerate a tutti gli effetti dipendenti della Whirlpool. L’obiettivo fondamentale è assicurare la salvaguardia e la continuità produttiva di tutto il sistema: “Siamo tutti Whirlpool”.

“Il sindacato chiama le amministrazioni citate ad unirsi immediatamente a questa delicata vertenza, centrale per il futuro di questi territori, non facendo mancare la presenza e la vicinanza ai lavoratori e alle lavoratrici nel prossimo incontro presso il ministero mettendo a disposizioni pullman. Non possiamo permetterci di perdere neanche un posto di lavoro”.