Vertenza Sirpress, lunedì i lavoratori a Nusco per chiedere sostegno a De Mita

Vertenza Sirpress, lunedì i lavoratori a Nusco per chiedere sostegno a De Mita

23 marzo 2018

Vertenza Sirpress, lunedì mattina i lavoratori si recheranno al Comune di Nusco per un confronto con il sindaco De Mita “artefice insieme al sindacato del rilancio dello stabilimento”. Chiedono a gran voce, non solo la presenza concreta delle Istituzioni al loro fianco in questa vertenza ma, un sostegno reale, affinché vengano salvaguardati tutti i posti di lavoro.

A comunicarlo è Sergio Scarpa, Fiom Cgil, che attraverso una nota spiega le preoccupazioni legate ad una vertenza divenuta con il tempo ancora più spinosa. “La Sirpress rispetti gli accordi presi con tutte le parti sociali”. Questo perché dall’incontro di questa mattina con i vertici aziendali la stessa direzione avrebbe confermato “su  circa 40 assunzioni solo una quindicina circa saranno dell’ex Almec. Il resto saranno assunzioni ex novo. I lavoratori della ex Almec ritengono ingiusto tale posizione della direzione della Sirpress”.

Sulla stessa linea anche Fismic ed Ugl: “Le organizzazioni sindacali, per evitare uno scontro sociale, hanno inteso investire della problematica l’Onorevole Rosetta D’Amelio, in qualità di Presidente del Consiglio Regionale affinché possa in tempi rapidi organizzare un confronto a Lioni con i lavoratori, e con tutte i protagonisti di questa vertenza al fine di tutelare tutti i lavoratori dell’ ex Almec e di altre realtà industriale fallite in Alta Irpinia e  – concludono – favorire nel frattempo l’investimento di oltre 23 milioni di euro presentato in Regione dalla Sirpress”.