Vertenza Cgs, 74 lavoratori a rischio. Il sindacato chiama Capozza

Vertenza Cgs, 74 lavoratori a rischio. Il sindacato chiama Capozza

1 giugno 2018

Vertenza Cgs: il sindacato chiede un confronto con l’assessore regionale alle Attività Produttive Gerardo Capozza. L’appello arriva dopo il confronto presso la presidenza dell’Asi con il liquidatore del Cgs Angelo Lanza dal quale sono emerse tutte le difficoltà tra le parti a costruire un piano di rilancio del Cgs, credibile e di garanzia per i  74 dipendenti del CGS.

Le Rsu di Fismic, Fim e Uilm, insieme alle segreterie provinciali di Fismic, Fim, Fiom, Uilm e Uglm, hanno deciso di investire della problematica il neo assessore.

Le parti sociali sono consapevoli delle difficoltà di trovare soluzioni locali e per questo chiedono il sostegno dell’Assessore Capozza “perché insieme si possa individuare il percorso e l’aiuto economico capace di garantire il mantenimento dei livelli occupazionali e per dare una soluzione definitiva alla questione dei servizi alle imprese e alla depurazione industriale”.