Asm, vertice in Regione con l’azienda. I sindacati: “Trasferimento per tutti gli operai o nessun accordo”

Asm, vertice in Regione con l’azienda. I sindacati: “Trasferimento per tutti gli operai o nessun accordo”

15 dicembre 2015

Pasquale Manganiello – Si è tenuto stamane il vertice in Regione Campania per la vertenza Asm.

Al tavolo l’assessore regionale al lavoro, Sonia Palmeri, la dott.ssa Silvana Miele, l’Amministratore delegato dell’azienda Paolo Distrutti ed il consulente Lo Grano. Presenti le tre sigle sindacali con i segretari Altieri (Uilm), Zaolino (Fismic) e Scarpa (Fiom), le rispettive Rsu ed un gruppo di operai della Asm.

L’intenzione dell’azienda sarebbe quella di chiudere entro un anno, prospettando il trasferimento di una parte dei lavoratori presso le aziende di Val di Sangro e Umbertide in provincia di Perugia.

Le sigle sindacali hanno ribadito che l’accordo sarà firmato alla sola condizione che tutti i 41 operai possano essere trasferiti nelle altre sedi, con la salvaguardia quindi del posto di lavoro, dopo un anno di Cassa Integrazione per smaltire i lavori in essere all’interno dell’azienda.

Per evitare il mancato accordo che avrebbe portato all’inevitabile chiusura dello stabilimento, l’Assessore al Lavoro, Risorse Umane, Demanio e Patrimonio della Regione Campania, Sonia Plameri ha dato tempo all’azienda, nei prossimi 7 giorni, di riconsiderare la decisione di chiudere definitivamente il sito di Pianodardine salvaguardando i livelli occupazionali.

Ci sarà un nuovo incontro in Regione lunedì 21 alle 16 per capire se la proposta risolutiva dei sindacati sarà accettata dalla proprietà con la mediazione dell’Assessore al lavoro della Regione Campania.