Vertenza Aias: anche il centro di Avellino verso la riapertura

Vertenza Aias: anche il centro di Avellino verso la riapertura

31 maggio 2018

Dopo la riapertura delle sedi Aias di Nusco e Calitri, si attende ora il responso per il centro di Avellino chiuso da febbraio scorso, su iniziativa dell’Asl, per carenze igienico-sanitarie. Anche il centro di via Morelli e Silvati, dove sono stati di fatto ultimati i lavori di ristrutturazione previsti, potrebbe quindi seguire lo stesso percorso.

Le due strutture dell’Alta Irpinia saranno temporaneamente gestite dai commissari straordinari in attesa che il giudice per le indagini preliminari si esprima sul sequestro. I sequestri d’urgenza, firmati dal procuratore capo Rosario Cantelmo e dal sostituto Vincenzo D’Onofrio, sono arrivati nel corso dell’inchiesta a carico di dieci persone, nei cui confronti sono ipotizzati i reati di truffa aggravata, peculato, riciclaggio.  La Procura oltre a mettere i sigilli alle strutture aveva sequestrato anche diversi conti correnti.

Complessivamente i tre centri occupano circa 140 operatori e garantiscono assistenza ad oltre 900 pazienti.