Verso le Amministrative 2017, la situazione Comune per Comune

Verso le Amministrative 2017, la situazione Comune per Comune

12 maggio 2017

Amministrative 2017, nelle 13 municipalità irpine che cambieranno il proprio consiglio comunale le manovre sono intense in vista della deadline delle 12 di domani mattina, ora massima in cui si potranno presentare le liste. Atripalda e Solofra i centri più importanti, ma trattandosi di comuni con meno di 15mila abitanti non è previsto alcun turno di ballottaggio.

Amministrative 2017

 

Ad Atripalda le sette liste paventate ad inizio campagna elettorale si sono ridotte a quattro, anche se rimane in dubbio la candidatura a primo cittadino dell’attuale vice-sindaco Luigi Tuccia (più no che sì). Le certezze al momento sono la lista civica capeggiata dal sindaco uscente Paolo Spagnuolo, il gruppone Udc guidato dal quasi omonimo Giuseppe Spagnuolo, la lista “Pizza Grande” che candida Nunzia Battista e il Movimento 5 Stelle con Francesco Nazzaro in prima fila. Fuori dai giochi invece Gerardo Piscopo, che smentisce una sua possibile scesa in campo.

Come nella cittadina del Sabato anche a Solofra il Movimento 5 Stelle presenta candidati a sindaco, con l’obiettivo di rompere il tabù in Irpinia, ancora a digiuno di cariche istituzionali pentastellate. Michele Pirolo ha svelato lo scorso lunedì la lista dei candidati anticipando di fatto le liste concorrenti. Su tutte quella che fa capo al sindaco uscente Michele Vignola, che conta sull’accordo tra democratici e Udc. Il giovane Gabriele Pisano ha fatto sapere che non sarà della partita, così come Paolo De Piano. Ci sarà invece, come candidato a primo cittadino, Antonio De Vita e forse anche il consigliere d’opposizione Nicola Moretti.

A Pratola Serra, nell’impossibilità di un terzo mandato in quanto Comune al di sopra dei 3mila abitanti, il sindaco uscente Antonio Aufiero non potrà riproporsi come primo cittadino, ma farà comunque parte della compagine “Terra Nuova” concorrendo come consigliere. Per la fascia tricolore c’è Emanuele Aufiero, fratello dell’attuale sindaco. In campo anche la lista “Torre” che propone Giacomo Carpenito, storico sindaco del borgo irpino.

Clima particolarmente teso a Prata di Principato Ultra, dove Lino Barbati proporrà la propria candidatura supportato dal sindaco dimissionario Gaetano Tenneriello. Di contro la minoranza uscente capeggiata dal dottor Bruno Petruzziello, candidato dello schieramento.

Almeno tre i fronti alternativi a Baiano: quello del sindaco uscente Enrico Montanaro, quello capeggiato da Emanuele Litto e infine quello scaturito dall’accordo tra “Liberamente” e “Impegno per Baiano” con Carlo Mascheri candidato alla fascia tricolore.

A Capriglia Irpina nuova candidatura per l’uscente Nunziante Picariello, sostenuto dai consiglieri uscenti Antonio Spagnuolo e Raffaele Capolupo (Pd). Sull’altro fronte l’ex sindaco dal 2007 al 2012 Antonio Evangelista sarebbe il candidato dell’attuale minoranza. Nella medesima lista dovrebbe esserci spazio anche per Magliacane e per l’attuale capogruppo di minoranza, l’avvocato Spiniello.

Due liste in campo a Chianche, piccolo borgo irpino dove tra maggioranza ed opposizione va in scena una serrata lotta sul tema del biodigestore: da una parte il sindaco uscente Carlo Grillo per il fronte del sì, dall’altra la lista capeggiata da Corrado Cecere che non ha ancora sciolto la riserva sul candidato alla fascia tricolore.

Medesima situazione a Fontanarosa, dove si preannuncia uno scontro a due tra Giuseppe Pescatore, che conta sull’appoggio di Pd e Udc, e Nicola Lo Priore, sostenuto da una lista civica. Sfida a due anche a Flumeri, dove si prospetta un testa e testa tra il sindaco uscente Angelo Lanza e l’ex fascia tricolore Giuseppe Caggiano.

A Montemarano, altro piccolo comune irpino, scontata la ricandidatura dell’attuale primo cittadino Beniamino Palmieri, Pd di area Famiglietti, che nel 2012 si impose con relativa misura sull’uscente Renato Coscia.

Il primo cittadino di Santo Stefano del Sole, Carmine Ragano, ha fatto invece sapere che lascerà spazio alle ambizioni dei tanti all’interno della maggioranza uscente. Franco Urciuoli e Claudio Ricciardelli i nomi in corsa per la lista “Il Sole”, mentre la minoranza non ha ancora sciolto la riserva sul proprio competitor.

A Pietradefusi la storia si ripete a distanza di un lustro: l’attuale sindaco Giulio Belmonte si ricandida per la terza volta, sul fronte opposto il suo storico avversario Gaetano Musto. Non esclusa tuttavia una terza lista che farebbe capo all’imprenditrice Samantha Martignetti.

Giochi fatti infine a Sirignano, ufficializzate con largo anticipo le candidature all’interno degli organici. Da una parte la lista “Sirignano nel Cuore” che fa capo al sindaco uscente Raffaele Colucci, in cerca della terza affermazione di fila; dall’altro la civica “Noi con Voi”, capeggiata dalla candidata a sindaco Paola Bellofatto. Infine spazio anche alla terza lista capeggiata da Paolo Tommaso Canonico, candidato lo scorso anno a Sperone.

di Renato Spiniello.