“Vendemmia 2019 in Irpinia: produzione e prospettive delle varietà autoctone”, giovedì il convegno all’Istituto Agrario

“Vendemmia 2019 in Irpinia: produzione e prospettive delle varietà autoctone”, giovedì il convegno all’Istituto Agrario

8 ottobre 2019

“Vendemmia 2019 in Irpinia: produzione e prospettive delle varietà autoctone”. E’ il titolo del convegno in programma giovedì 10 ottobre, con inizio alle 9.30, presso l’aula Magna dell’Istituto Agrario e per Geometri “De Sanctis e D’Agostino”. Un momento di analisi e studio sottoposto all’attenzione dei tecnici del settore e degli studenti dell’Istituto per mettere in evidenza le aspettative economiche derivanti dalla produzione, in termini di qualità e resa della vendemmia 2019, e le prospettive in termini sensoriali, di autenticità del bouquet aromatico dei vitigni autoctoni locali, ed economici, per la collocazione dell’export nei mercati economici interessati al prodotto made in Irpinia. Ad organizzarlo “Mater.ia – irpinia.turismo.territorio”.

Al tavolo tecnico, gli esponenti di maggior rilievo della viticoltura locale, che presenteranno tutti i dati e gli esiti di studio, utili a mettere in evidenza gli elementi di sviluppo su cui proseguire e le criticità da non sottovalutare per l’avanzamento economico della provincia, territorio vocato all’agricoltura ed emblema di eccellenza vitivinicolo.

Partecipano al tavolo tecnico del convegno: Pietro Caterini, dirigente scolastico Istituto Tecnico Agrario e per Geometri ‘De Sanctis – D’Agostino’ Avellino; Valentina Taccone, associazione Mater.ia – irpinia.turismo.territorio;
Fabrizio Scotto Di Vetta, docente e responsabile del corso di specializzazione in viticoltura ed enologia Istituto Tecnico’De Sanctis – D’Agostino’; Stefano Di Marzo, presidente Consorzio di Tutela dei Vini d’Irpinia; Roberto Di Meo, presidente Assoenologi sez. Campania; Antonio Di Pietro, enologo Antica Hirpinia; Letizia Lieto, referente Area del Sostegno Istituto Tecnico “De Sanctis – D’Agostino”. Modera Annibale Discepolo, giornalista ‘Il Mattino’.