VD/Titti, la compagna di Izzo:”Aurora, il dono più bello di Armando”

8 novembre 2013

Da Il Biancoverde n°12 8/11/2013

L’amore di una madre ha il sopravvento su tutto. Non esistono paure, né timori di fronte il desiderio di maternità e, anche se sei poco più di una bambina, il motore di una vita che cresce nel tuo grembo abbatte ogni insicurezza. Insicurezze, che non hanno mai scalfito la grinta e la determinazione di Titti, la compagna di Armando Izzo che giura di non avere avuto dubbi di fronte la scelta di un figlio: “La mia prima sensazione, quando ho scoperto di aspettare Aurora, è stata una gioia immensa, non mi è mai passato per la mente altra soluzione che quella di mettere alla luce la mia bambina e costruire una famiglia”. Nessun dubbio, solo qualche momento di sconforto dovuto alla fragilità dei suoi 14 anni, alla volontà di portare avanti una gravidanza contro tutto e contro tutti. Solo Armando era al suo fianco:minorenne, senza un lavoro stabile e senza nessuna certezza da garantire alla sua donna. Ma il difensore biancoverde alla soglia dei suoi 18 anni si è rimboccato le maniche, ha avuto il coraggio di caricarsi sulle spalle una responsabilità altissima, che oggi, giorno dopo giorno lo ripaga di mille soddisfazioni. “In quel momento, quando Titti mi ha detto della bambina – mi racconta – non ho pensato a niente, solo che era qualcosa di meraviglioso. Vengo da una grande famiglia e l’esempio di una madre che ha cresciuto i suoi figli da sola, perché mio padre è mancato troppo presto. Un figlio per me era un dono, un regalo e non qualcosa di negativo”.
Quanti sentimenti hanno invaso la loro vita in quei nove mesi, ma ai sentimenti si può dare qualsiasi nome, felicità, gioia, paura, tristezza, a prevalere ce ne era soltanto uno: l’amore.

Guarda il video alla coppia.