VD/Legge regionale sport, Sibilia: “Ossigeno per strutture sportive”

10 dicembre 2013

Napoli – “Un milione e mezzo per lo sport. La nuova legge regionale ci permetterà di lavorare a nuove iniziative per i giovani e le società del territorio e di guardare con rinnovata ambizione al sistema di gestione pubblico-privato. Ma è solo un punto di partenza, perché dalla Regione arriveranno altri 30 milioni di fondi europei da distribuire a oltre 50 Comuni”. Lo ha detto Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, nel corso della conferenza stampa di presentazione della Legge Regionale 18/2013 sugli “interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio-educativo-ricreative”, che si è tenuta alla sede del Coni Campania.

Gli atleti campani avranno una ‘carta elettronica della salute’ che li accompagnerà dagli esordi fino al termine della carriera. E’ quanto prevede la nuova legge quadro sullo sport. La nuova legge quadro (sarà applicata dopo il varo dei decreti attuativi della Giunta regionale) sostituisce quella del 1979. L’impianto normativo è completamente diverso e prevede una grande attenzione alla gestione e alla fruizione delle strutture sportive e, come ha sottolineato il presidente della Regione, “è stata fatta parlando con chi si occupa dello sport e del mondo della scuola per cercare di coinvolgere sempre di più i giovani”. La copertura finanziaria della nuova legge è, per il primo anno, di un milione e mezzo di euro al quale si aggiungeranno i trenta milioni dei fondi strutturali dell’Unione Euroepa. “Possiamo dire che con questa nuova legge quadro sullo sport la Regione Campania è all’avanguardia. Ora toccherà alla Giunta varare l’atto di indirizzo – ha detto ancora Caldoro – e poi il programma triennale perchè a noi non piace fare le cose spot”. Caldoro, nel corso del suo intervento, ha ricordato il coinvolgimento di diverse istituzioni, come la scuola e l’università ‘Parthenope’ che ha la facoltà di Scienze Motorie, e il mondo dello sport, per il varo della legge.

Con il Governatore regionale anche Cosimo Sibilia, presidente del Coni Campania, che ha dichiarato: “Con la legge regionale sullo sport la Campania torna un punto di riferimento nazionale nel settore. È una norma che aspettavamo da anni: l’ultima, quella del 1979, era ormai obsoleta, questa ci dà invece la possibilità di tornare a parlare di strutture sportive e attività sociale”.
All’incontro hanno preso parta anche Luciano Schifone, consigliere con delega allo Sport della Regione Campania e promotore della legge, e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

(di seguito l’intervento del Governatore Caldoro)