VD/Ferragosto avellinese: si punta su Loredana Bertè

25 luglio 2014

Avellino – Pupo, Ruggeri, Bertè. Sono questi i nomi più accreditati per il ferragosto avellinese. L’assessore alla cultura Nunzio Cignarella non intende sbilanciarsi prima di conoscere effettivamente l’identità dell’artista che si esibirà il 16 agosto. “Come già detto seguirò l’indicazione che mi è pervenuta dalle commissioni consiliari e quindi punterò su un unico cantante e non come avevo immaginato su vari gruppi locali. Non sono un esperto del genere e quindi non ho preferenze circa la scelta del cantante, devo però fare i conti con il budget a disposizione”.
La spesa totale per il ferragosto avellinese ammonta a circa 50mila euro, cifra in cui – come tiene a sottolineare l’assessore Cignarella – rientrano tutti costi da affrontare, palchi compresi. “Per Ferragosto avellinese io intendo gli appuntamenti all’insegna della tradizione e quindi la banda, i fuochi pirotecnici e l’artista del 16 agosto. E’ chiaro che il budget a disposizione non sarà speso esclusivamente per l’esibizione del cantante, per il quale conto di spendere meno di 20mila euro”. (di R.Iandiorio)