VD/ Totire mura la società: “Viviamo di volley, fatto nostro dovere”

5 novembre 2013

Avellino – Conferenza stampa fiume dei tesserati della Pallavolo Avellino. Nel pomeriggio al Del Mauro, il tecnico Michele Totire, con il capitano Mario Scappaticcio e tutto il roster biancoverde, hanno spiegato – ‘urbi et orbi’ – la situazione di difficoltà che vive la prima società di volley della provincia. E lo hanno fatto puntando il dito contro, facendo nomi e cognomi e lanciando l’appello affinchè la situazione venga riportata al più presto alla normalità. “Io e la squadra – ha esordito il tecnico di Castellana – siamo i soggetti che si possono dire veramente amareggiati e mentalmente provati. Siamo consapevoli di aver fatto tutto il nostro dovere. Nostro malgrado – ha aggiunto – siamo stati costretti ad utilizzare l’unico strumento che può tutelarci ai fini professionali, ovvero abbiamo comunicato alla Lega di non aver ricevuto tutte le spettanze contrattuali”.

Dalle parole ai fatti. “HS è stato l’unico sponsor che ha mantenuto gli impegni – ha riferito Totire – Michele Gubitosa, patron dell’HS, ha voluto sapere quale fosse la situazione, ci ha contattato e a lui abbiamo chiesto di poter prendere le redini del sodalizio sportivo perchè è stato l’unico dei due main sponsor (l’altro è Sidigas, ndr) a mantenere gli impegni pattuiti. Noi facciamo volley per mestiere, Gubitosa lo ha capito. Siamo qui per denunciare l’inefficienza di chi ha gestito la società fino a ieri e per appellarci ad HS e Michele Gubitosa che è l’unico che può salvare la Pallavolo Avellino. Se HS prende in mano la società potremo ancora fare bene e centrare gli obiettivi stagionali. Ma ovviamente, non è scontato che Gubitosa accetti”.

Ieri era stato lanciato l’appello a Paolo Foti, sindaco di Avellino e già diggì del sodalizio sportivo: “Con il sindaco Foti mi lega un rapporto che va oltre quello sportivo e professionale – ha continuato Totire – Lui mi ha dato rassicurazioni e ha detto che si impegnerà per riportare la situazione alla normalità”.

“Possiamo cambiare squadra fino a gennaio ma se vogliamo continuare a giocare con i nostri obiettivi ad Avellino possiamo oggi solo appellarci ad HS. Intanto – ha concluso Totire – spero che Sidigas possa rientrare ma vedo davanti a me solo deserto. Rischiamo fino a 2 punti di penalizzazione in classifica ma questo è un gap che possiamo colmare in poche giornate”.

(di seguito il video della conferenza stampa di Totire)