VD/ Irisbus, pressing dei sindacati: summit dei parlamentari al Mise

26 agosto 2014

Avellino – Il Vice Ministro allo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti incontrerà la deputazione irpina tra lunedì primo settembre e martedì 2 settembre a Roma per fare il punto sulla lunga ed estenuante trattativa per la costituzione del Polo Unico degli autobus in Italia, così da fare chiarezza anche sul destino dei circa 300 operai della ex Irisbus di Flumeri.
E’ questo quanto emerso stamane dalla riunione, voluta dalle parte sociali, che si è tenuta stamane al centro sociale di Avellino e che ha visto la partecipazione dei deputati irpini Giancarlo Giordano di SeL e Valentina Paris del Pd. Gli stessi due esponenti del Parlamento hanno ufficializzato l’incontro con De Vincenti, sottolineando che successivamente alla tappa al Mise convocheranno, a loro volta, operai e sindacati, per riferire quanto riportato dal Governo. Solo allora il sindacato deciderà il da farsi: l’ipotesi è quella di andare a Roma per una grande manifestazione a Palazzo Chigi, al fine di ottenere un incontro urgente col premier Matteo Renzi.
“E’ chiaro – ha detto stamane la Paris – che la scelta di percorrere la strada della costituzione di una newco formata da società pubbliche e private non era cosa semplice ma siamo convinti di questo percorso. Arriva al 15 ottobre col rischio della messa in mobilità per gli operai irpini è una ipotesi che non possiamo permetterci”.
Per Giordano, invece, occorre riflettere seriamente su quello che sarà il futuro della costituenda società: “Dobbiamo arrivare col Governo ad una soluzione finale, ad un incontro libero da pressioni ma non libero da rappresentanza. Servono meno riunioni al Nazareno e più riunioni al Mise con la presenza del Governo”.

(di seguito l’intervista a Valentina Paris)

(di seguito l’intervista a Giancarlo Giordano)