VD/ Basket, Aloi sul mercato: “Dean e Lakovic, situazioni delicate”

17 luglio 2014

Avellino – “Lo staff dirigenziale e tecnico della Sidigas Scandone Avellino è attualmente impegnato nella risoluzione di due vicende molto delicate, ovvero quelle relative ai contratti di Taquan Dean e Jaka Lakovic”. Bastano queste parole, pronunciate dal direttore operativo della Sidigas Avellino Marco Aloi in sede di presentazione della campagna abbonamenti 2014/15, per fare chiarezza – anche se non in maniera diretta e in via ufficiale – sulle reali intenzioni della società biancoverde circa la questione Lakovic. Nei giorni scorsi, la conferma dell’interessamento da parte di Vitucci e soci nei confronti del play ex Varese Mike Green aveva dato il ‘la’ ad una serie di rumors e boatos sul futuro del campione sloveno.
La Scandone Avellino, dunque, sta pensando concretamente di transare il contratto con l’ex Barcellona e Galatasaray, anche se – a quanto risulta e anche a detta del procuratore dello sloveno Rade Filipovic – le parti non si sarebbero ancora incontrare.
“Coach Vitucci – ha spiegato Aloi nel pomeriggio – già nella conferenza di fine stagione di maggio aveva accennato alla possibilità di avere in squadra un play che meglio si confacesse alle sue richieste. Quello che mi preme dire però è che stiamo annusando da tempo una ricerca spasmodica alla polemica, al confronto per mettere in risalto atteggiamenti negativi. Si è detto di un immobilismo della società ma questo non corrisponde al vero anche perché stiamo lavorando sotto traccia e in silenzio, facendo passi giusti e ponderati come gli ingaggi di Banks e Anosike. La società sta facendo tutte le scelte in maniera consapevole e ponderatamente, nulla viene lasciato al caso. Ma è chiaro che non possiamo scendere nei dettagli circa possibili operazioni di transazione con alcuni giocatori. E’ chiaro che chi farà parte del prossimo roster dovrà rispondere ai requisiti chiesti dal coach che ama applicare una pallacanestro frizzante, divertente e molto atletica”.