Vannetiello rilancia su videosorveglianza e poliziotto di quartiere

14 maggio 2008

Avellino – “Da più parti ho ricevuto sollecitazioni a coltivare con maggiore impegno la proposta sulla collocazione nel centro città di sistemi avanzati di videosorveglianza e nelle periferie la presenza costante di un vigile, poliziotto e/o carabiniere di quartiere”. E’ quanto dichiara in una nota Luigi Vannetiello, consigliere provinciale di Alleanza Nazionale che aggiunge: “Dalla mia ultima nota sull’argomento, sono stato subissato di telefonate da parte di cittadini che abitano in periferie non citate come rione Aversa, zona Parco, Quattrograne, Picarelli e tutti con l’identica richiesta. Una cosa è certa – assicura – la presenza del rappresentante delle Forze dell’Ordine nelle periferie oltre che a diminuire e quasi azzerare i reati contro il patrimonio, conduce a risultati indubbiamente positivi sulla vivibilità ed a migliorare notevolmente la convivenza civile”. Ed ecco quindi la richiesta: “Una sollecitazione di rigore – avverte – Un appello che non viene da un semplice consigliere provinciale ma dai cittadini che mi hanno spinto a questo nuovo passaggio e da quella maggioranza silenziosa che invito a riflettere al momento giusto. L’accrescimento della fiducia dei cittadini verso lo stato e la diffusione della legalità – spiega concludendo Vannetiello – dovrebbe indurre senza ombra di dubbio anche l’Amministrazione ad affrontare altri problemi, anche gravi, ma con maggiore serenità”.