Vannetiello rilancia su videosorveglianza e poliziotto di quartiere

14 maggio 2008

Avellino – “Da più parti ho ricevuto sollecitazioni a coltivare con maggiore impegno la proposta sulla collocazione nel centro città di sistemi avanzati di videosorveglianza e nelle periferie la presenza costante di un vigile, poliziotto e/o carabiniere di quartiere”. E’ quanto dichiara in una nota Luigi Vannetiello, consigliere provinciale di Alleanza Nazionale che aggiunge: “Dalla mia ultima nota sull’argomento, sono stato subissato di telefonate da parte di cittadini che abitano in periferie non citate come rione Aversa, zona Parco, Quattrograne, Picarelli e tutti con l’identica richiesta. Una cosa è certa – assicura – la presenza del rappresentante delle Forze dell’Ordine nelle periferie oltre che a diminuire e quasi azzerare i reati contro il patrimonio, conduce a risultati indubbiamente positivi sulla vivibilità ed a migliorare notevolmente la convivenza civile”. Ed ecco quindi la richiesta: “Una sollecitazione di rigore – avverte – Un appello che non viene da un semplice consigliere provinciale ma dai cittadini che mi hanno spinto a questo nuovo passaggio e da quella maggioranza silenziosa che invito a riflettere al momento giusto. L’accrescimento della fiducia dei cittadini verso lo stato e la diffusione della legalità – spiega concludendo Vannetiello – dovrebbe indurre senza ombra di dubbio anche l’Amministrazione ad affrontare altri problemi, anche gravi, ma con maggiore serenità”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.