Valle del Sabato, dopo la marcia dei cittadini la Prefettura convoca tavolo sulla questione ambientale

Valle del Sabato, dopo la marcia dei cittadini la Prefettura convoca tavolo sulla questione ambientale

10 settembre 2016

Le continua proteste da parte dei cittadini della Valle del Sabato contro l’inquinamento ambientale hanno sortito i primi effetti. Per il prossimo martedì 13 settembre, infatti, sono stati convocati dalla Prefettura i rappresentanti di Arpac, Asl, Asi, i sindaci della Valle del Sabato e il comitato Salviamo la Valle del Sabato con lo scopo di discutere sulla situazione ambientale della zona di Pianodardine.

L’obiettivo è quello di restituire la zona, un tempo salubre, alla normalità. Franco Mazza, presidente dell’associazione Valle del Sabato contro l’inquinamento ambientale, si è così espresso a riguardo sulla pagina Facebook del comitato:

“Aspettiamo la convocazione del Prefetto di Avellino, siamo in attesa di sviluppi relativamente all’esposto presentato in Procura, siamo in attesa di un segnale di attenzione da parte della Regione Campania, siamo attenti ai vari passaggi autorizzativi in conferenza dei servizi, stiamo pensando a come strutturare le prossime iniziative.

Nel frattempo chi pensa che stiamo a guardare e semplicemente ad aspettare si sbaglia. Stiamo crescendo come associazione, il nostro obbiettivo è diventare sempre più solidi per poter fare i monitoraggi ambientali necessari, compresa un’analisi del rischio per la popolazione.

Vogliamo che ciascuno sia posto di fronte alle proprie responsabilità. Voglio anche dire a tutti i politici, impegnati e non nelle varie istituzioni locali, regionali e nazionali che se vogliono sposare la causa del risanamento ambientale della valle del Sabato a noi va benissimo, lo facciano e si impegnino.

Da noi nessuno avrà un mandato specifico, noi non ci facciamo strumentalizzare da nessuno perché la nostra è un’associazione che non ha colore politico: questa è la nostra forza e a questo non intendiamo rinunciare. Rinunci piuttosto qualche politico ai suoi interessi di bottega e operi finalmente per questa comunità duramente provata da anni di malgoverno.”


Latests News

Via Dante recupera la sua mascotte: ritrovato Pio, il micio smarrito

Via Dante recupera la sua mascotte: è stato ritrovato infatti

21 gennaio 2020

Smarrito Pio, il gatto di Via Dante. L’appello per ritrovarlo

Era diventato la mascotte di via Dante, chiunque di passaggio

21 gennaio 2020

Violazioni Covisoc, deferiti al Tfn l’Avellino e Mauriello

Puntuale è arrivato il deferimento della Procura Federale, che su

21 gennaio 2020