Vaccini, due genitori presentano dichiarazioni false alle scuole: ora sono stati denunciati dai Nas

Vaccini, due genitori presentano dichiarazioni false alle scuole: ora sono stati denunciati dai Nas

13 marzo 2019

Due genitori sono stati denunciati dai militari del Nas per aver rilasciato false dichiarazioni sullo stato vaccinale dei propri figli.

Il Nucleo per la Tutela della Salute di Livorno – si legge sul sito dell’Ansa -, al termine dei controlli sugli adempimenti vaccinali dei minori che frequentano le scuole, ha accertato che avevano attestato falsamente alla direzione scolastica l’assolvimento dell’obbligo dei propri figli. I due sono stati denunciati per falso in atto pubblico.

Sono i genitori di bambini di due diverse famiglie, il papà in un caso, la mamma nell’altro, ad aver presentato ad una scuola di Livorno un’attestazione vaccinale dei rispettivi figli non corrispondente alla realtà, motivo per cui sono stati denunciati per falso in atto pubblico dai carabinieri del Nas. Entrambi i bambini frequentano la scuola elementare.

Nelle scuole della Campania sono circa 700 i casi di bambini non  vaccinati segnalati, ma per una buona parte si tratta di inadempienze legate a problemi sociali e non a posizioni ideologiche delle famiglie. Dai dati delle Asl risulta che la percentuale di vaccinati supera il 93%, con punte del 98%.

“I no-vax sono una percentuale minima, pari all’1% del totale”, sottolinea l’assessore regionale all’Istruzione, Lucia Fortini.

Per gli altri casi gravi dovuti a disagi sociali, la Regione si è subito attivata per offrire tutto il supporto possibile, perché “non far entrare a scuola i ragazzi è una sconfitta per lo Stato. Se non si interviene ora avremo lo stesso problema quando arriveranno alle primarie”, conclude la Fortini.