Universiadi 2019, al via il reclutamento per i volontari: ecco come partecipare

Universiadi 2019, al via il reclutamento per i volontari: ecco come partecipare

27 marzo 2019

“È un’occasione unica, un evento in cui poter mettere in pratica le proprie conoscenze in svariati settori, dal marketing all’accoglienza. Nella vita, come nello sport, non vince sempre chi ha più tecnica, ma chi sa metterla meglio in pratica”. Alla Mostra d’Oltremare, nel quartier generale di Napoli 2019, è stata presentata la campagna di reclutamento dei volontari per i Giochi universitari, che si svolgeranno dal 3 al 14 luglio.

Testimonial d’oro, Patrizio Oliva, una delle leggende della boxe italiana, oro alle Olimpiadi di Mosca del 1980, che si è rivolto alla platea dei potenziali volontari, con l’orgoglio di chi sente di rappresentare un’intera regione: “Anche mia figlia Martina, 20 anni, ha fatto domanda per partecipare come volontaria”.

È il Commissario Gianluca Basile ad entrare nel merito delle attività dei volontari: “Saranno impegnati in più settori, molti di loro lavoreranno a stretto contatto con l’organizzazione. Quelli forniti dalla Protezione Civile, circa 1500, saranno invece di supporto alle forze di Polizia. A loro si aggiungeranno un migliaio di volontari dalle singole federazioni. Per tutti loro sarà una grande esperienza”.

Previsto un piano di 5600 volontari, per avvicinare i giovani alla manifestazione. Ognuno di loro avrà un rimborso spese giornaliero di 25 euro. Per inviare la propria candidatura occorre compilare il form sul sito ufficiale dell’Universiade, www.universiade2019.napoli.it.

Per partecipare i requisiti minimi sono la cittadinanza italiana o europea 0, in caso di cittadinanza non europea, essere muniti di adeguato documento attestante il soggiorno temporaneo in territorio italiano; il compimento dei 18 anni di età entro il 1° aprile 2019 (non vi è alcun limite massimo di età per i volontari); impegnarsi a collaborare su un minimo di 5 giorni per turni di circa 6-8 ore ciascuno (si precisa che le attività lavorative non si svolgeranno mai continuativamente per più di 5 giorni senza avere un giorno libero).

“Fare il volontario alle Universiadi è un’esperienza che arricchisce il proprio curriculum e i cui benefici si dispiegano nel tempo”, assicura Adam Sotiaridis, il coordinatore generale della Fisu.