Unioni Civili, D’Agostino (Sc): “No a equiparazione con famiglia. Cirinnà va cambiata o sarà voto contrario”

Unioni Civili, D’Agostino (Sc): “No a equiparazione con famiglia. Cirinnà va cambiata o sarà voto contrario”

1 febbraio 2016

“I bambini hanno il diritto ad avere un padre ed una madre. E’ un diritto naturale, che è insito nella stessa natura dell’uomo e che nessuna legge può violare.” Lo afferma Angelo D’Agostino, deputato e vice presidente nazionale di Scelta Civica.

“Il nostro Paese – aggiunge il Parlamentare – ha il dovere di dotarsi di una normativa che riconosca i diritti civili alle coppie dello stesso sesso, così come chiesto dalle istituzioni europee. Ma questo non può e non deve tradursi nella equiparazione di fatto tra unioni civili e famiglia tradizionale.”

“Pertanto la proposta di legge Cirinnà va emendata escludendo la stepchild adoption e riaffermando la unicità della famiglia. In mancanza – chiude D’Agostino – non potrò che votare contro.”