Una panchina rossa al Moscati contro la violenza sulle donne: oggi la cerimonia

Una panchina rossa al Moscati contro la violenza sulle donne: oggi la cerimonia

15 giugno 2018

All’ingresso dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” è stata collocata la panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne.
La frase “Anche King Kong rispettava le donne” è stata elaborata dagli studenti della I C dell’istituto Comprensivo “Regina Margherita – Leonardo Da Vinci”, vincitori del concorso di idee “Una frase per la panchina rossa dell’ospedale”.

La cerimonia di premiazione si è svolta questa mattina alla Città ospedaliera. All’evento hanno preso parte tutti gli alunni della classe risultata vincitrice del concorso, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Rosa Grano, e il Dirigente dell’Istituto Comprensivo “Regina Margherita-Leonardo da Vinci”, Giustina Monteforte.

La frase con il nome degli autori è stata scritta sulla panchina dal calligrafo Andrea Russo e rappresenterà il simbolico premio per gli allievi che l’hanno ideata.

La cerimonia è stata l’occasione per aprire un momento di riflessione sui temi del femminicidio e della violenza sulle donne con il Presidente del Consiglio della Regione Campania, Rosa D’Amelio, il Direttore Generale dell’Azienda “Moscati”, Angelo Percopo, e il Direttore Sanitario, Maria Concetta Conte.

Dopo la cerimonia, la giornata dedicata alle donne è proseguito nell’aula magna con un convegno organizzato da Alfonso Leo, dirigente Medico dell’Unità Operativa di Neurologia del “Moscati”.

All’incontro dal titolo “La donna non esiste: storie di donne al singolare”, moderato dalla giornalista Mariamichela Attanasio, interverranno, tra gli altri, il Prefetto di Avellino, Maria Tirone, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, Rosa D’Eliseo, il Primo Dirigente della Polizia di Stato, Alessandra Calvino, il Maresciallo dei Carabinieri Francesca Bocchino, il Presidente dell’Osservatorio regionale sul fenomeno della violenza sulle donne, Rosaria Bruno, la giornalista-blogger Marika Borrelli e la scrittrice Emilia Bersabea Cirillo.