Un weekend a Gardaland: una giornata all’insegna delle risate e del divertimento

Un weekend a Gardaland: una giornata all’insegna delle risate e del divertimento

28 settembre 2017

Il parco divertimenti di Gardaland nasce nel 1975 come parco giochi modesto per la gente della zona. Nel giro di pochi decenni le sue dimensioni sono aumentate arrivando a coprire 445mila metri quadrati di superficie. Ogni anno il parco ospita 3milioni di visitatori, il che l’ha reso uno dei parchi più importanti d’Europa. Ogni bambino sogna di andare a Gardaland per scatenarsi in mille giochi ed attività. Fra i bambini ci sono anche molti ragazzi e genitori che amano i parchi di divertimento. D’altronde questi luoghi hanno sempre un qualcosa di magico che fa tornare indietro nel tempo, all’infanzia: i profumi, i colori ed i dettagli possono arricchire la giornata che diventa qualcosa di davvero magico.

A Gardaland non accorrono solo persone che risiedono nella zona del Garda, ma famiglie da tutta Italia. Fortunatamente la zona del lago è splendida da visitare, quindi la villeggiatura si accompagna alla visita del parco senza troppi problemi. Per visitare il parco in tutta tranquillità nell’arco di due giorni o per andare anche nei parchi vicini, un parco acquatico e un parco a tema cinema, molti decidono di trascorrere una notte in hotel. Le strutture vicine al parco, che si trova a Castelnuovo del Garda, sono diverse, ma per rendere la gita davvero speciale, il consiglio è quello di prenotare presso l’ hotel a Gardaland.

Hotel a Gardaland

L’hotel a Gardaland è una struttura amplia, bella e dotata di tutti i servizi per trascorrere momenti di relax e riposo. Le camere sono grandi e confortevoli, dotate di servizi e tutte le comodità. Di recente, alla struttura primaria, è stata affiancata una nuova struttura con camere a tema. I due edifici sono scenografici e di grande impatto, all’interno le decorazioni e gli ambienti sono speciali e preziosi, per continuare il sogno del parco divertimenti anche la sera in hotel. Le stanze a tema richiamano i mondi dell’avventura presenti nel parco, dalla giungla al selvaggio west, al mondo dei ghiacci, alle ambientazioni da mille e una notte.

Cosa mettere nello zaino per la visita del parco?

La preparazione dello zaino per visitare il parco divertimenti vero e proprio, adiacente all’ hotel a Gardaland, è un fattore importante perché deve ovviare a qualunque imprevisto e agevolare la giornata. La prima cosa da mettere nello zaino è sicuramente l’acqua. Sembra banale e un po’ pesa, ma durante le file, magari al sole, l’acqua diventa un prodotto super ambito. Se possibile è bene anche portare qualche piccolo snack, non sembra ma a fine giornata ringrazierete di averli portati.

Se lo spazio lo consente, potreste risparmiare tempo e denaro portando il pranzo al sacco. Le aree per il pic-nic sono diverse e ben attrezzate. Ricordate di occupare la tavola il tempo necessario, perché anche gli altri come voi vogliono trovare posto a sedere con la famiglia.

Alcuni consigliano di portare inoltre una maglietta di ricambio. Nelle attrazioni infatti può capitare di bagnarsi, macchiarsi o di sudare parecchio, quindi è meglio avere un ricambio per non buscarsi un raffreddore. Non dovrebbe mancare inoltre una felpa: alcune attrazioni sono sotterranee e lì le temperature sono decisamente inferiori.

In abbinato a questa mise, sempre meglio sportiva e comoda, sarebbe bene avere un cappellino con la visiera, per ripararsi dal sole. Nello zaino per la visita al parco è bene avere qualche medicinale di emergenza, per il mal di testa, per la nausea e per le allergie se c’è qualcuno che ne soffre. Meglio infatti evitare di rovinarsi la giornata per un malore, quando portare qualche pastiglia pesa poco e costa nulla. Non manchino poi ovviamente fazzoletti, salviette umide e qualche caramella.