Un arresto, quindici denunce e tre pregiudicati allontanati: controlli a tappeto dei Carabinieri 

13 luglio 2018

Un arresto, quindici denunce e tre pregiudicati allontanati con Foglio di Via Obbligatorio: controlli a tappeto dei Carabinieri.

Nello specifico si tratta di un pregiudicato romano, collocato presso una comunità di recupero dell’avellinese a seguito di rapina, veniva tratto in arresto in esecuzione di misura cautelare disposta dal Tribunale di Roma per aggravamento di pena avendo lo stesso aggredito e minacciato gli operatori della comunità che lo ospitava;  un anziano di Serino è stato denunciato per detenzione illegale di arma da fuoco e relativo munizionamento; tre pregiudicati napoletani sono stati deferiti perché sorpresi a bordo di autovettura con targa contraffatta e documenti assicurativi falsi;

un pregiudicato di Serino è stato deferito per furto aggravato perpetrato in Cesinali: la refurtiva, recuperata, è stata restituita all’avente diritto; un 30enne di San Martino Valle Caudina è stato denunciato per molestie telefoniche nei confronti di una vedova; il proprietario di un immobile, l’ingegnere progettista ed il titolare dell’impresa edile sono stati denunciati per illeciti urbanistici: l’immobile, ubicato in Ospedaletto d’Alpinolo, è stato sottoposto a sequestro poiché realizzato in difformità alla concessione edilizia ottenuta;

una 24enne di Monteforte Irpino è stata deferita per aver illecitamente attivato una sala scommesse in Atripalda; un 50enne di Avellino è stato denunciato in quanto sorpreso alla guida di un’autovettura benché gli fosse già stata revocata la patente; un 42enne di Avellino è stato deferito per essersi rifiutato di sottoporsi ad esame alcolemico a seguito di incidente stradale; un 21enne di Contrada è stato deferito per essere stato trovato positivo alle sostanze stupefacenti mentre era alla guida di un’autovettura; due avellinesi 52enni sono stati denunciati per inquinamento ambientale: venivano sorpresi a verniciare un’autovettura sotto al porticato del condominio dove abitano.

Infine, è stata avanzata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio nei confronti di tre pregiudicati napoletani, sorpresi ad aggirarsi in atteggiamento sospetto e senza un giustificato motivo nei pressi di alcune abitazioni del capoluogo irpino.