Udienze bloccate. Mascherine e megafono, va in scena anche ad Avellino il flash mob degli avvocati

Udienze bloccate. Mascherine e megafono, va in scena anche ad Avellino il flash mob degli avvocati

29 Maggio 2020

Alpi – Una “maratona oratoria per la giustizia ad Avellino”. Sarà un vero e proprio flash mob quello di giovedì prossimo, cui prenderanno parte gli avvocati avellinesi i quali ritengono che “i protocolli o la loro attuazione non siano adeguati a garantire l’esercizio della funzione giurisdizionale”. In pratica, va in scena la legittima protesta dei professionisti contro la paralisi della giustizia che si è venuta a creare presso il Tribunale del capoluogo irpino, a seguito dell’emergenza coronavirus.

Già si registra una massiccia adesione e, proprio per questo, gli organizzatori stanno predisponendo tutti i dettagli affinché la manifestazione si svolga nel pieno rispetto delle normative anti-contagio. Dunque, sarà rispettato il metro di distanza e tutti indosseranno ovviamente le mascherine.

Il “ritrovo” è giovedì 4 giugno, dalle 10, presso l’entrata pedonale del Tribunale di piazza De Marsico. Gli interventi, che vanno prenotati obbligatoriamente, saranno effettuati con megafono. Un modo per far arrivare la voce degli avvocati al presidente del Tribunale e al Procuratore e per contribuire a rafforzare l’azione del consiglio dell’Ordine degli avvocati di Avellino e delle associazioni territoriali.