Udeur-Giuditta risponde a De Mita: “Non intendo essere un bersaglio”

10 marzo 2006

Udeur – “Non intendo diventare il bersaglio dell’onorevole Ciriaco De Mita dal momento che, nel corso di questa campagna elettorale, De Mita è costretto a non polemizzare con i Ds perché condannato ad una convivenza forzata nella stessa lista”. E’ l’affermazione del segretario provinciale dell’Udeur, Pasquale Giuditta, dopo le stoccate lanciate dal leader della Margherita nel corso dell’incontro a Lioni. Un botta e risposta a distanza che se ieri ha visto protagonista l’esponente del fiorellino oggi ha visto sotto i riflettori il candidato dell’Udeur alla Camera nel collegio Campania 2 in un incontro che ha avuto luogo a Solofra. “Vogliamo dare un forte contributo – ha continuato Giuditta – per lo sviluppo del territorio con attività concrete e proposte innovative. Fino ad oggi il mio impegno politico è stato caratterizzato da una attività costante ed incisiva sul territorio, anche attraverso scelte determinate e coraggiose. Ora spero che questa campagna elettorale si caratterizzi come confronto con gli elettori evitando di scivolare in polemiche sterili ed offese personali che allontanano i cittadini dalla politica e non danno alcun contributo al dibattito”.