Udc – Foglia: “Da Bassolino neanche un euro per la nostra provincia”

17 marzo 2010

Realizzazione della piattaforma logistica in Valle Ufita, completamento delle infrastrutture, realizzazione di una rete di servizi che sia di supporto non solo al settore industriale ma anche all’agricoltura e al turismo. Sono queste le priorità, secondo Pietro Foglia, del piano di rilancio dello sviluppo in Irpinia, racchiuse in quel “Progetto per l’Irpinia” che l’esponente dell’Unione di Centro sta illustrando nel corso del suo tour elettorale.
Foglia, che ha incontrato i cittadini di Paternopoli, Luogosano, San Mango sul Calore, Sant’Angelo all’Esca, Fontanarosa, Bagnoli e Grottolella, ha ripercorso le tappe dell’industrializzazione in Irpinia, dall’arrivo dei grandi gruppi, come la Fiat, la Ferrero, la Zuegg, ad oggi che la crescita economica ed occupazionale della nostra provincia vive una grave fase di empasse. E sotto accusa è finita ancora una volta la Regione, sempre più sorda alle istanze sollevate dalle comunità irpine. E l’ultima dimostrazione la si è avuta-secondo Foglia – di recente: “La Regione, in particolare Bassolino, solo pochi mesi fa, quindi poco prima di lasciare la presidenza, ha finanziato 19 grandi progetti, stanziando per ognuno di essi cifre che vanno ben oltre i 100 milioni di euro. Di questi 15 saranno realizzati nella provincia di Napoli, tre a Caserta ed uno a Salerno. Non è stato stanziato neanche un euro per la nostra provincia”. E Foglia cita, e non a caso, il progetto della piattaforma logistica in Valle Ufita: “Dopo aver realizzato, in collaborazione con l’Università di Venezia, uno studio di prefattibilità, e affinché si potesse avere una conferma della validità della nostra iniziativa, avevamo chiesto un finanziamento di un milione di euro per realizzare uno studio di fattibilità. Non abbiamo avuto alcuna risposta. Dalla Regione Campania solo silenzio”.
Oggi il Presidente Foglia alle 17.00, incontrerà i cittadini della Valle Caudina. L’appuntamento con amici e simpatizzanti è presso la sala consiliare di Roccabascerana. A seguire sarà Montemiletto.