UdC – De Mita, schiaffo al Piano Sanitario. E su Gianni Lettieri…

21 marzo 2011

Avellino – “Tagliare senza risolvere, questa è la stupidità del piano ospedaliero”. Ci va giù duro Ciriaco De Mita sul piano sanitario portato avanti dalla Regione Campania in occasione dell’incontro organizzato dalle donne dell’UdC e al quale ha partecipato anche il numero uno della Cisl regionale, Lina Lucci.
La discussione, nelle parole di De Mita, sull’universo femminile e la politica ben presto ha lasciato spazio al commento di due dei temi di più calda attualità. Il leader di Nusco boccia seccamente il piano sanitario come “… una delle cose più stupide che siano state concepite perchè taglia senza risolvere”. A Latere l’europarlamentare centrista consegna alla platea intervenuta alla segretarie UdC di Avellino anche una amara considerazione sulle polemiche scatenate dopo la proposta-provocazione di chiudere il Landolfi di Solofra, a causa di “…una politica che sa essere solamente contro solo perché (la proposta) l’avevo fatta io. I tagli non sono la cura ma il tampone perchè manca una visione complessiva”.

‘LETTIERI? IN IRPINIA NON HA FATTO IMPRESA’ – Secondo punto, le amministrative e il Comune di Napoli. Nel capoluogo campano PdL e UdC marciano su strade diverse. Così De Mita sul candidato del PdL e presidente degli industriali napoletani (e già predecessore di Silvio Sarno a via Palatucci) Gianni Lettieri: “Si è candidato uno che a Napoli spacciano per l’imprenditore e che in provincia di Avellino si è distinto per non fare impresa”. Netto, schietto come consuetudine: l’ennesima bocciatura è servita.