L’Udc al vetriolo: “Le dichiarazioni di Iannaccone travalicano la decenza”

L’Udc al vetriolo: “Le dichiarazioni di Iannaccone travalicano la decenza”

29 aprile 2017

Dopo la conferenza stampa tenuta stamane da Arturo Iannaccone, in cui il rappresentante di Autonomia Sud ha lanciato gravi accuse contro la dirigente dell’ASL di Avellino, Maria Morgante, e i suoi rapporti con l’Udc, interviene celermente la segreteria provinciale del Partito di Ciriaco De Mita con una nota particolarmente piccata:

“Le dichiarazioni di Iannaccone travalicano il limite della decenza. Sono incommentabili. Ma sicuramente ne risponderà nelle sedi deputate. Pensasse a difendersi da un’accusa, avanzata dalla Procura della Repubblica, circostanza che ad una persona che svolge un ruolo pubblico dovrebbe sollecitare un moto di vergogna, anziché lanciarsi in arroganti calunnie”, si legge nella nota diffusa dall’Udc di Avellino.

“Ecco – conclude la nota – si sforzi di provare un po’ di vergogna, anche ripensando alle cose dette oggi. In avellinese si direbbe: «mettiti scuorno, scella!»”.