Ucraino ucciso con un piede di porco dopo un litigio, arrestato 26enne a Chianche

Ucraino ucciso con un piede di porco dopo un litigio, arrestato 26enne a Chianche

16 dicembre 2018

Ucraino ucciso con un piede di porco dopo un litigio, arrestato 26enne a Chianche. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Benevento e quelli del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, a termine di tempestive indagini, hanno arrestato con l’accusa di omicidio volontario un ventiseienne, cittadino bulgaro residente a Chianche.

Il 26enne, in una via di Sant’Angelo a Cupolo nella frazione Bagnara nel Sannio, nei pressi di un bar, durante una lite scaturita per futili motivi, avrebbe colpito mortalmente al capo con un piede di porco un cittadino ucraino 23enne, in Italia da circa un mese con visto turistico, ospite di un connazionale a Bagnara.

Il giovane, subito dopo il delitto, si sarebbe immediatamente allontanato a bordo di un’auto. Il 26enne è stato rintracciato nella nottata presso la propria abitazione. Trovata nell’auto, e sottoposta a sequestro, la presunta arma del delitto.

La salma è stata trasferita presso l’obitorio dell’ospedale civile di Benevento per il successivo esame autoptico. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la casa circondariale di Benevento a disposizione della A.G..