Ucciso dalla camorra, oggi Medaglia al Valore per Pasquale Campanello

Ucciso dalla camorra, oggi Medaglia al Valore per Pasquale Campanello

15 maggio 2018

Medaglia al Valore per Pasquale Campanello, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria ucciso dalla camorra, l’8 febbraio del 1993, a Torrette di Mercogliano.

L’importante riconoscimento sarà conferito, giovedì 17 maggio, in una cerimonia organizzata all’interno della Scuola di Formazione e Aggiornamento del Corpo di Polizia Penitenziaria “Giovanni Falcone” a Roma.

La medaglia sarà consegnata alla moglie Antonietta e i figli Silvia e Armando che venerdì 18 incontreranno anche il Presidente Sergio Mattarella.

Campanella perse la vita in un terribile agguato consumatosi proprio davanti al portone di casa dove, ad attenderlo, c’erano sua moglie e i suoi figli.

Pasquale, in servizio al braccio Venezia – quello destinato ai detenuti in regime di 41bis – del Carcere Poggioreale, venne freddato non appena sceso dal pullman di ritorno da Napoli: l’agente, disarmato, fu colpito alle spalle.

Dopo l’intitolazione di una strada del capoluogo e della casa circondariale di Ariano Irpino, questo è solo l’ultimo ed il più alto riconoscimento del sacrificio di un uomo buono e giusto, simbolo di orgoglio per l’Irpinia.