Tutto pronto a Caposele per la giornata mondiale dell’acqua

Tutto pronto a Caposele per la giornata mondiale dell’acqua

21 marzo 2017

Tutto pronto per la giornata mondiale dell’acqua che si celebra il 22 marzo dal 1992, quando fu istituita dalle Nazioni Unite. Un programma lungo ed intenso che permetterà di dare la giusta importanza al bene più prezioso per il paese, l’acqua. Si parte domani mattina, alle ore 10:30 con la passeggiata degli studenti dell’Istituto Comprensivo De Sanctis lungo il fiume Sele, durante il tragitto saranno spiegate le caratteristiche del fiume e l’importanza della giornata. Inoltre, avranno la possibilità di partecipare a laboratori didattici andando ad analizzare chimicamente, con strumenti appositi, l’acqua di Caposele.

In seguito, dalle 10:00  alle 17:00, Si avrà la possibilità di visitare tutte le principali attrattive turistiche del paese: le sorgenti del Sele, la Chiesa di Maria Santissima della Sanità, il museo della Macchine di Leonardo, la Chiesa di San Lorenzo e il Museo della Acque.

La giornata mondiale dell’acqua proseguirà, alle 18:30, con la presentazione  in piazza Sanità del libro di Domenico D’Alelio: “Uno scienziato a pedali”. Il ricercatore della stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli presenterà il libro che descrive il progetto Mesothalassia, una ciclo-staffetta dalle dune del Molise al Golfo di Napoli, per raccontare l’acqua come fonte di cibo, energia e biodiversità, facendo incontrare scienza e territorio. Infine, la serata si concluderà con il concerto di musica jazz degli Urban Trio – jazz e dintorni. Durante la giornata, presso lo stand allestito in piazza Sanità, sarà possibile ritirare la cartolina della giornata mondiale dell’acqua di Caposele per inviarla a propri amici e parenti, in modo da far scoprire a tutti l’importanza dell’acqua.

Tutte le manifestazioni di questa giornata saranno curate da ragazze e ragazzi  di Caposele che hanno preso parte al progetto “Festival Art, giovani per il paese dell’acqua”. Si tratta di un progetto finanziato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri, della durata di due anni che ha visto la partecipazione della Pro Loco di Caposele, l’agenzia Irpinia Turismo, l’Anpas e il Gruppo Attivo Luciano Grasso.