Tutela dell’ecosistema, Oasi di Senerchia ed Accademia Kronos firmano convenzione

Tutela dell’ecosistema, Oasi di Senerchia ed Accademia Kronos firmano convenzione

9 giugno 2018
Oltre 5mila visitatori in due mesi, tra aprile e giugno 2018. Un nuovo certificato di Eccellenza 2018, dopo aver ricevuto quello del 2017 e del 2016, su TripAdvisor.
Una convenzione stipulata con l’Accademia Kronos di Avellino per la tutela dell’ecosistema.
Ecco le novità 2018 dell’Oasi “Valle della Caccia” di Senerchia, che si conferma il luogo naturalistico più visitato della provincia di Avellino. Un punto di riferimento per tantissimi visitatori che ogni settimana, anche da fuori regione, affollano questo paradiso della natura solcato dal torrente Acquabianca.
“Continuiamo dal 2016 – commentano con soddisfazione gli amministratori comunali – ad essere premiati ai massimi livelli perché offriamo con dedizione e passione un servizio di qualità superiore.
Anche quest’anno, la nostra Oasi ha ottenuto da TripAdvisor, il portale di viaggi e la community di viaggiatori più grande al mondo, la riconferma del prestigioso Certificato di Eccellenza “Top Rated”, che testimonia il più alto indice di popolarità e gradimento.
Un grazie a tutti coloro che ci aiutano nella salvaguardia dei nostri luoghi e nell’opera di divulgazione delle bellezze del nostro territorio”.
Dal 1 giugno 2018, c’è un’ulteriore novità che riguarda l’Oasi, è stata sottoscritta una convenzione con l’associazione “Accademia Kronos” di Avellino, per la salvaguardia e la tutela ambientale della Riserva e Oasi Valle della Caccia. 
 
Inoltre si è intensificata la collaborazione con le istituzioni locali sopratutto nei periodi in cui si registrano i maggiori flussi turistici.
“Si ringrazia – scrivono sempre in una nota gli amministratori – il locale Comando Stazione dei Carabinieri di Senerchia e il Comando di Lioni dei Carabinieri Forestali per la loro collaborazione nelle giornate di maggior afflusso turistico, verificatesi nel giorno di Pasquetta, del 25 aprile e del 1 maggio, nelle quali si sono registrate oltre 1000 presenze”.
Per informazioni sull’oasi cliccare il link: http://www.oasivalledellacaccia.it/visita-loasi.html